sabato, 26 Settembre 2020

Wind Jet decolla verso Verona, Bergamo e Pisa

Polimeni: “Allo sviluppo degli ultimi anni non è seguita la crescita di scali e handler”

Partono lunedì 18 settembre i collegamenti con le tre nuove destinazioni nazionali operate da Wind Jet. Da lunedì, quindi raggiungere Verona, Bergamo e Pisa sarà più facile grazie ai collegamenti diretti da Palermo e da Catania operati tutti con airbus A320. Per Verona saranno 2 i collegamenti da Catania e uno da Palermo, mentre quelli per Bergamo e Pisa saranno attivi al momento solo dal capoluogo etneo: tutti avranno cadenza giornaliera. “Crediamo nell’opportunità di collegare maggiormente la Sicilia con il Veneto – ha dichiarato Angelo Lo Bianco direttore generale della Wind Jet durante la conferenza stampa di presentazione dei nuovi voli – e dopo Forlì puntiamo anche sull’ aeroporto di Verona posto al centro di un bacino di utenza assolutamente rilevante sia per il traffico commerciale che turistico”. La compagnia siciliana low cost, nata nel 2003, però non intende fermarsi qui e prevede di d’incrementare la propria flotta, attualmente formata da 10 Airbus, con altri due aeromobili nel 2007 ed un piano industriale che prevede l’inserimento in flotta di altri 3 aerei nel 2008 ed altri 4 nel 2009. “Puntiamo sui voli di linea –ha spiegato Lo Bianco – rispetto ai voli charter, seguendo una tendenza di mercato, ma ponendoci come partner strategici dei Tour Operator”. La compagnia siciliana – ha aggiunto Massimo Polimeni, direttore commerciale di Wind Jet – nei primi otto mesi del 2006 ha registrato un incremento del 32% dei passeggeri rispetto allo stesso periodo del 2005, con un aumento del fatturato del 52% ed un altissimo livello di puntualità. Peccato – ha aggiunto Polimeni– che alla crescita degli ultimi anni non sia seguito uno sviluppo parallelo degli handler e degli aeroporti più piccoli che spesso continuano a rimanere ancora troppo piccoli. E la qualità del servizio, soprattutto nel periodo estivo, quando si registrano i più alti picchi di traffico, ne risente a tutto discapito dei passeggeri e dei vettori”.

News Correlate