venerdì, 25 Settembre 2020

Arabia Saudita new entry di Evolution Travel che mette online 4 nuovi portali

Ancora una volta la profonda conoscenza del prodotto e la capacità di creare proposte originali, di eccellente qualità e fortemente legate al territorio sono alla base del lancio di nuovi portali tematici di Evolution Travel dedicati a mete molto particolari come la new entry Arabia Saudita; Myanmar; e ancora Sri Lanka; Nepal, Tibet e Bhutan.

Nonostante le difficoltà attraversate dal settore turistico a causa dell’emergenza Covid-19, Evolution Travel ha creduto nello sviluppo di questi nuovi progetti legati a mete particolari di lungo raggio, tenendo fede alla filosofia aziendale che vede sempre un’opportunità nella creazione di un’offerta inedita. Il lancio delle new entry è frutto del lungo e accurato lavoro del promotore tour operator Bruno Bottaro, che dopo il lancio all’inizio della stagione estiva di un portale dedicato al trekking, ha deciso di valorizzare la programmazione delle destinazioni di cui è un profondo conoscitore.

Soddisfazione in casa Evolution Travel per una novità assoluta come l’Arabia Saudita. Anche se un po’ più conosciuta Myanmar, con la sua storia complessa, richiede similmente all’Arabia Saudita una grande preparazione. Il suo non essere, inoltre, una destinazione “fai da te” rende maggiormente prezioso il lavoro del promotore TO di Evolution Travel che costruirà le proposte in un’ottica tailor made e con prodotti altamente affidabili.

“Nonostante i viaggi legati al lungo raggio stiano attraversando un momento difficile a causa del coronavirus, non ci siamo fatti spaventare. Le mete che proponiamo sono davvero straordinarie e per questo abbiamo scelto di essere pronti per ripartire al meglio, sfruttando la conoscenza del prodotto e la capacità del network di fare sinergia. Punto sull’Arabia Saudita: è una terra enorme, con un numero incredibile di siti archeologici e UNESCO. Sono molto contento, inoltre, del fatto che proprio dal 15 settembre le Autorità saudite abbiano annunciato la ripresa parziale dei collegamenti aerei internazionali. È in piena espansione turistica, il governatorato locale sta implementando degli investimenti massicci che nel 2030 porteranno il territorio a un restyling favoloso e quasi inimmaginabile per i canoni attuali. Visitare oggi l’Arabia Saudita è un privilegio che vogliamo regalare ai nostri viaggiatori e lo faremo assicurando alti standard e tour appassionanti. Parlando di Myanmar, sono certo che molto ci sia ancora da scoprire su questo paese, conosciuto per la sua storia più recente e non per le sue risorse artistiche, architettoniche, antropologiche, culturali. Anche in questo caso, mi aspetto una tipologia di cliente particolarmente attento ed esigente che nel nuovo portale di Evolution Travel troverà esperienza, competenza, prezzi competitivi e selezione accurata del prodotto”, commenta Bruno Bottaro, promotore tour operator Evolution Travel.

La possibilità, inoltre, di disporre di portali ad hoc per destinazioni storiche di Evolution Travel come ‘Sri Lanka’ e ‘Nepal, Tibet e Bhutan’ sarà funzionale ad un’ulteriore diversificazione delle occasioni di viaggio: lo Sri Lanka è, infatti, perfetto per itinerari incentrati su storia e cultura, per vacanze prettamente balneari e per viaggi combinati che possono anche includere un’altra meta straordinaria come le vicine Maldive. L’idea di accorpare Nepal, Tibet e Bhutan è nata per far crescere un’offerta che già spesso vede unire queste differenti aree vicine, con un abbinamento, appunto, di Tibet e Bhutan al Nepal.

“Sri Lanka, Nepal, Tibet e Bhutan rappresentano delle destinazioni storiche per me e per Evolution Travel; le trattiamo da 15 anni e personalmente frequento questi luoghi da 3 decadi. Non solo: molti sono i consulenti di viaggio che hanno partecipato con soddisfazione ai miei fam trip in queste mete. Non stiamo parlando di assolute novità, ma il periodo di lockdown mi ha consentito di avere più tempo per ripensare la programmazione e per rilanciare una serie di territori sui quali siamo indubbiamente molto preparati e competitivi”, conclude Bottaro.

News Correlate