mercoledì, 8 Dicembre 2021

Australian Travel chiude positivamente l’estate: Australia e Oriente al top

Australian Travel è soddisfatto dell’andamento estivo. Il dinamismo e la capacità di adattarsi alle richieste del mercato basandosi su una struttura agile e compatta e una forte componente IT sono carte che Agatino Falco, fondatore e titolare del TO, ha tenuto molto a poter giocare.

“Durante la stagione trascorsa abbiamo portato diversi cambiamenti in azienda, puntando ad un forte miglioramento dei sistemi informatici a supporto della preventivazione, migliorando così anche sotto il profilo delle tempistiche di risposta – spiega Falco – e ancora oggi stiamo progettando notevoli evoluzioni dal punto di vista del servizio offerto, dedicando una persona italiana, residente in Australia, all’aspetto dell’assistenza in loco, che si prenda cura delle esigenze dei nostri clienti direttamente ‘downunder’”.

Ancora una volta l’Australia l’ha fatta da padrona, crescendo in modo esponenziale nei numeri, ma la risposta delle isole del Pacifico non si è fatta attendere, regalando ad Australian Travel ragguardevoli soddisfazioni.

“L’Oriente, pur essendo appena entrato in programmazione e promozione, ha portato risultati inaspettati – aggiunge Falco – in particolare il Giappone. Purtroppo la natura è stata avversa ed ha, ahimè limitato il successo dei viaggi verso quell’area con i noti e spiacevoli eventi catastrofici”.

Il computo finale della passata stagione è positivo, tale da spingere Australian Travel a rivoluzionare anche la tiratura dei cataloghi e la loro consistenza; infatti la prossima uscita degli opuscoli vedrà un considerevole anticipo temporale ma soprattutto la serie aumenterà diventando una vera e propria collana.

“Uno sguardo al 2019 è di prammatica – conclude Falco – Guardiamo al prossimo anno con una rinnovata e ampliata forza commerciale, con l’intento di soddisfare le accresciute relazioni con le agenzie, grazie alla professionalità e alla presenza sul territorio dei nostri sales, presidiando anche regioni al momento non direttamente di competenza geografica dalla rete commerciale in attesa di ulteriori sviluppi”.

News Correlate