TESTMSL

Cinque buoni motivi per visitare l’Iran

L’Iran apre le sue porte ai viaggiatori del mondo. Secondo il World Travel and Tourism Council, nel 2015 ha ospitato 3.167.000 turisti internazionali. Un trend positivo riscontrato anche da Viaggigiovani.it: nell’arco di 9 mesi, dal non organizzare viaggi per l’Iran, è stato proposto un tour a Capodanno, e l’altro tour è in programma per il prossimo 2 agosto. 

I motivi principali per cui l’Iran attrae i turisti occidentali sono due: l’apertura verso mercati occidentali e orientali del nuovo Governo in carica e  l’instabilità di altri territori del Medio Oriente, come Turchia e Siria.

Dunque, ecco i 5 motivi per cui una visita in Iran è assolutamente da mettere in agenda:

1- Nella capitale Teheran si trova l’antico Palazzo del Golestan, residenza storica della dinastia reale Qajar, e ora Patrimonio Unesco. Si tratta del più antico monumento della città, parte di un complesso di edifici un tempo racchiusi dalle mura della storica cittadella.

2 – Esfahan, l’antica capitale iraniana, custodisce la piazza dell’Imam, dove si trovano i principali monumenti. E’ tra le più belle e importanti non solo dell’Iran, ma di tutto il Medio Oriente per le sue dimensioni, oltre 8 ettari in totale.

3 – Sempre ad Esfahan c’è il primo museo privato dedicato alla musica iraniana. Qui sono esposti i tipici strumenti popolari e nazionali, tra cui vere rarità da collezionisti.

4 – Il centro storico di Yazd, conosciuta come la città di Zarathustra, è una vera sorpresa. Le sue piccole stradine che si intrecciano sono silenziose e affascinanti, e tutti gli edifici sono costruite con mattoni crudi di fango.

5 – Ma il principale motivo per visitare l’Iran è rappresentato da Persepoli. Facendo base a Shiraz si può partire per visitare le rovine di Persepoli, l’incredibile capitale dell’Antica Persia, scelta da Dario il Grande già nel 512 a.C. quale sua dimora eletta.  

www.viaggigiovani.it 

News Correlate