martedì, 16 Luglio 2024

Al via il roadshow di Italo dedicato alle adv italiane

Parte da Milano, come di consueto, il roadshow Italo con le agenzie di viaggio. Un’occasione per presentare le ultime novità dell’estate, i nuovi servizi e illustrare la strategia futura. La società, che ad oggi vanta 118 viaggi al giorno (una crescita costante nel tempo: dai 4 del 2012, passando per i 51 del 2015 fino agli 85 del 2020) con 54 città collegate e 62 stazioni servite, ha ampliato la propria offerta, garantendo oggi ancora maggior capillarità e frequenze.

Grazie all’acquisizione di Itabus, infatti, ai servizi ferroviari si aggiungono quelli su gomma e quelli intermodali, treno + gomma con un biglietto unico; senza tralasciare le interconnessioni con i regionali di Trenitalia. Maggiore possibilità di scelta e nuovi servizi graditi dai viaggiatori come dimostrato dalla customer satisfaction: ad oggi il 90% dei clienti esprime un voto superiore a 4 su 5 (fascia di eccellenza).
Un’offerta dettagliata e customizzata per le differenti tipologie di passeggeri. Dal mondo business e corporate, per il quale Italo con il supporto della AdV ha studiato appositi piani di triangolazioni (soluzione che coinvolge in particolar modo le PMI, sono circa 900 quelle nel circuito Italo), al traffico leisure, garantendo comodità e confort a prezzi maggiormente competitivi rispetto alla concorrenza. Per i prossimi mesi, novità anche per i servizi di stazione: è partito da Roma, difatti, il restyling delle Lounge Italo Club, che proseguirà anche nelle altre città.

C’è poi il nuovo programma fedeltà Italo Più (con novità anche per il mondo corporate), che renderà più semplice e veloce accumulare punti e dunque ottenere viaggi premi: ad esempio la tariffa Flex garantirà 2 punti per ogni euro di spesa ed anche i servizi di ancillary e i prodotti dei partner garantiranno l’accumulo di punti fedeltà.

Una nuova stagione alle porte all’insegna di maggiori servizi ancillari, come la nuova sinergia stretta con Uber per coprire l’ultimo miglio del proprio viaggio (in questa prima fase di test coinvolgerà le città di Roma e Milano per poi espandersi lungo il resto del network) e di più collegamenti verso le mete turistiche di mare (da Lignano Sabbiadoro alla riva garganica, dalla Calabria alla Sicilia solo per fare degli esempi). Tanta qualità ma anche sostenibilità: la strategia Italo di promuovere i viaggi condivisi nasce dalla volontà di rendere più agevole gli spostamenti e ridurre l’impatto sull’ambiente.

Un network studiato per rispondere al forte flusso di turismo estivo che raggiunge le principali mete italiane, turismo sia interno che estero. Per soddisfare questa domanda e supportare gli spostamenti, fondamentale il ruolo della Agenzie di Viaggio, con cui Italo ha uno stretto rapporto da anni, specie con le Top Agency.

“Italo rappresenta ormai un gruppo multimodale. Dai treni ai bus, siamo in grado di soddisfare la domanda di trasporto in tutta Italia. La stagione estiva ci consente di attivare nuove connessioni treno più bus per portare i turisti in località quali Rodi Garganico, Vieste, Jesolo, Bibione e molte altre. Puntare sull’intermodalità si sta rivelando una scelta vincente, c’è molta richiesta di spostamenti condivisi che consentano di collegare non solo le grandi città ma anche piccoli centri, che siano essi turistici o industriali – commenta Fabrizio Bona, Direttore Commerciale di Italo – In questi 12 anni di attività siamo cresciuti sotto ogni aspetto e le adv rappresentano un tassello chiave di questo percorso. Lavoriamo bene con il mondo agenziale, chi ci segue cresce insieme a noi, anche in maniera importante. Un progetto win-win che abbiamo intenzione di proseguire, studiando ed offrendo al canale agency sempre nuove soluzioni”, dice Marco De Angelis, Direttore Vendite Italo.

News Correlate