sabato, 26 Settembre 2020

Ali in fibra di carbonio che cambiano forma per aerei più efficienti

Le ali degli aerei diventano intelligenti, cambiano forma durante il volo per migliorare le prestazioni e ridurre i consumi. È il progetto in fibra di carbonio presentato da un gruppo di studenti americani coordinato dalla Nasa che ha l’obiettivo di rivoluzionare il mondo del volo.
La forma delle ali ha ovviamente un enorme impatto sul volare ma come per ogni fenomeno complesso non esiste una singola soluzione. La scelta di quale sia la ‘migliore’ ala dipende da molti aspetti, ad esempio dal tipo di aereo, ma la soluzione più adatta può variare anche durante uno stesso volo.

Ad esempio nelle fasi di decollo sarebbe preferibile avere ali con prestazioni differenti da quelle necessarie all’atterraggio o al volo ‘di crociera’.  Per ovviare a questa limitazione i ricercatori della Nasa hanno sviluppato il progetto Madcat (Mission Adaptive Digital Composite Aerostructure Technologies) nel quale hanno messo a punto un prototipo di ala flessibile. La struttura è costituita da ‘mattoncini’ in fibra di carbonio legati tra loro con un reticolo flessibile.

Controllata elettronicamente l’ala è capace di flettersi e rotare almeno in parte a comando modificando così le prestazioni di resistenza e portanza. Le nuove ali potrebbero portare a una notevole riduzione dei consumi degli aerei ma sono per ora ancora un semplice prototipo in scala e serviranno anni per poter trovare applicazione.

News Correlate