Al via il concorso per restauro carrozze treno Settebello

Progettare, in chiave futuristica, due carrozze del treno Settebello, simbolo del boom economico italiano degli anni ’50 e ’60. Al via un concorso di idee rivolto agli studenti di design promosso dal laboratorio Dit (Design Italiano per il Treno) di Università di Firenze e Trenitalia.

Il bando di concorso prevede per i team vincitori, tutti composti da under 35, premi del valore di 15.000 euro (primo classificato) e di 5.000 euro (secondo classificato).

“Abbiamo immaginato un ponte – ha spiegato Mauro Moretti, presidente della Fondazione Fs – tra quegli anni e ciò che accadrà nel 2050. Per poterlo fare, il bando sarà fondato su requisiti molto chiari, tutti quanti legati alle nuove innovazioni tecnologiche che possono essere inserite all’interno di un treno, per dare la massima espressione di esperienza positiva di viaggio. Anche il design sarà influenzato dalle nuove tecnologie: con robotica, intelligenza artificiale e realtà aumentata, è chiaro che ci sarà una contaminazione importante. Per questo pensiamo che questo compito lo possano fare essenzialmente dei giovani”.

La Fondazione Fs sta curando il restauro operativo dei grandi elettrotreni italiani del passato come appunto Settebello, ma anche l’Arlecchino e il Pendolino, che andranno a costituire una flotta di treni turistici utilizzabili lungo tutti gli itinerari culturali italiani. Il Settebello in particolare, secondo Moretti, “andrà su linea tradizionale, non essendo un treno ad alta velocità”, e potrà stare in servizio “soprattutto fra le grandi città italiane, non escludendo il Sud”.

 

News Correlate