mercoledì, 23 Giugno 2021

Ferraris e Giadrossi a FS, Draghi sceglie discontinuità

L’assemblea degli azionisti di Ferrovie dello Stato Italiane ha approvato il bilancio di esercizio 2020 e ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione per il triennio 2021-23, composto da Nicoletta Giadrossi, Luigi Ferraris, Pietro Bracco, Stefano Cuzzilla, Alessandra Bucci, Silvia Candiani, Riccardo Barbieri Hermitte. L’Assemblea ha quindi nominato Nicoletta Giadrossi presidente della società e ha invitato il nuovo cda a nominare Luigi Ferraris quale amministratore delegato.

Con questi due nomi il premier Mario Draghi inaugura una nuova stagione alla guida di Fs. La scelta arriva dopo un colloquio con il ministro dell’Economia Daniele Franco e dopo un lungo lavoro di valutazione con il coinvolgimento di una società di cacciatori di teste.

Si chiude così il dossier Ferrovie, società cruciale nell’attuazione del Recovery plan. Con un’assemblea convocata ieri, in tarda serata, alla quale il ministero dell’Economia indica Ferraris come amministratore delegato,un manager di provata esperienza nelle società partecipate, con un passato in Enel, Poste e Terna. Alla presidenza, in un’alternanza di genere che dovrebbe segnare gran parte delle nomine, arriva Nicoletta Giadrossi, già in Fincantieri.

News Correlate