giovedì, 21 Gennaio 2021

Fs fa il suo debutto nelle metropolitane con acquisto quote M5 Milano

Le Ferrovie dello Stato debuttano nei trasporti metropolitani con l’acquisizione del 36,7% in M5 spa da Astaldi, la società concessionaria della Linea 5 della metro di Milano. Per la partecipazione, in capitale e finanziamento soci, investirà 64,5 milioni di euro. Astaldi resterà invece azionista con il 2% di M5, assicurando il supporto allo sviluppo delle attività di propria competenza.     

“È la prima volta che nel portafoglio di FS Italiane entra una metropolitana di una grande area urbana, la M5 di Milano – ha sottolineato l’ad Renato Mazzoncini – Questa operazione risponde alla strategia del Gruppo FS di creare un sistema di infrastrutture e servizi integrati che facilitino la mobilità collettiva anche nelle grandi città. Dalla metropolitana d’Italia ad un nuovo grande progetto per le aree metropolitane”.   

Il perfezionamento dell’operazione è atteso al termine dell’iter autorizzativo, inclusa la valutazione dell’Antitrust. Servirà poi, come previsto dal patto, anche il gradimento del Comune di Milano, degli altri soci e delle banche finanziatrici.   

Le strategie al 2026 del gruppo prevedono investimenti infrastrutturali per 73 miliardi, 15 dei quali relativi all’integrazione con l’Anas che secondo i piani verrà incorporata sotto la holding Fs, con focus su mobilità, infrastrutture e logistica integrati e internazionalizzazione, il tutto all’insegna della digitalizzazione.

News Correlate