domenica, 24 Gennaio 2021

Gran Bretagna, ok alla nuova Tav tra Londra e Birmingham

Ma infuria la polemica su impatto ambientale e i costi troppo elevati

Nonostante le feroci polemiche sul pesante impatto ambientale che avrà sul parco Chilterns, il governo britannico ha dato luce verde alla costruzione del collegamento ferroviario ad alta velocità che entro il 2026 dovrà unire Birmingham a Londra e, in una seconda fase, proseguirà verso Manchester e Leeds. L'opera faraonica, l'Hihs Speed Two (HS2), questo il suo nome di battesimo in inglese, costerà in tutto 33 miliardi di sterline e verrà completato verso il 2033.
"Si tratta di una cattedrale nel deserto di dimensioni monumentali", ha detto Joe Rukin, coordinatore della campagna di sensibilizzazione Stop HS2. "Si potrebbero portare più benefici a un maggior numero di persone più rapidamente e spendendo meno se si investisse sulla rete ferroviaria esistente". In effetti i costi sono davvero ingenti. Per i primi 140 chilometri – tanti ve ne sono tra la capitale e la seconda città del Regno Unito – ci vorranno 17 miliardi di sterline: circa 83,5 milioni a km.

News Correlate