martedì, 23 Luglio 2024

Il primo treno a idrogeno in Val Camonica tra il 2024 e il 2025

Entrerà in servizio sulla Brescia-Iseo-Edolo tra la fine del 2024 e l’inizio del 2025 il primo treno a idrogeno commissionato ad Alstom da Trenord. Il convoglio, presentato a Expo Ferroviaria è il primo di una serie di 6 commissionati nel 2020 nell’ambito del progetto ‘H2iseO’,
prima valle italiana dell’idrogeno (Hydrogen Valley). Si tratta di un Coradia Stream, che risponde all’obiettivo europeo di ridurre del 100% le emissioni di CO2 entro il 2050. Il convoglio, il primo in Italia nel suo genere, è dotato di celle ma combustibile a idrogeno ed una capacità totale di 260 posti a sedere e un’autonomia superiore a 600 km.

Alla presentazione nel deposito Fiorenza di Trenord hanno partecipato, tra gli altri, il ministro dei Trasporti Matteo Salvini, il sottosegretario alla presidenza del consiglio Alessandro Morelli, gli assessori regionali della Lombardia Franco Lucente (Trasporti) e Claudia Maria Terzi (Infrastrutture), il presidente di Assolombarda Alessandro Spada, i presidenti di Fnm Andrea Gibelli e di FerrovieNord Fulvio Caradonna, la presidente di Trenord Federica Santini e l’amministratore delegato Marco Piuri, insieme al presidente Alstom Europa Gian Luca Erbacci e al direttore generale di Alstom Italia Michele Viale. E’ intervenuto con un videomessaggio il ministro delle Imprese Adolfo Urso.

Il Coradia Stream a idrogeno potrà viaggiare sulle linee non elettrificate in sostituzione dei treni diesel con un’autonomia di oltre 600 km. Il treno è stato creato e prodotto negli stabilimenti Alstom in Italia, coinvolgendo il sito di Savigliano (Cuneo) per lo sviluppo, la certificazione, laproduzione e il collaudo, il sito di Vado Ligure (Savona) per l’allestimento della motrice, il sito di Sesto San Giovanni (Milano) per i componenti e il sito di Bologna per lo sviluppo del sistema di segnalazione.

News Correlate