mercoledì, 8 Febbraio 2023

Il traffico aereo sta tornando a livelli pre-covid: parola di Troncone

Il traffico aereo “sta tornando ai livelli pre-Covid e potrebbe andare ancora meglio se la Cina non fosse di fatto chiusa. Oggi arrivano 6 voli a settimana, prima erano 44. Ma le cose vanno bene e siamo ottimisti che un’eventuale recessione non colpirà severamente il nostro business”. Lo afferma l’amministratore delegato di Adr Marco Troncone in un’intervista a MF-Milano Finanza. “L’anno era partito sotto cattivi auspici a causa della variante Omicron. Poi tutto è cambiato. Abbiamo accolto oltre 29 milioni di passeggeri su Fiumicino e circa 3,5 milioni su Ciampino. In totale sfioreremo i 33 milioni. Non siamo ancora ai quasi 50 milioni dei livelli pre-Covid ma il mercato è sano e cresce bene – spiega Troncone – La domanda c’è, purtroppo scontiamo un’offerta incompleta. L’Asia sta ancora carburando. E aspettiamo soprattutto Ita: ci attendiamo un forte contributo dal 2023, quando entreranno in flotta i 39 Airbus già opzionati”.

A proposito del vettore il manager mette in evidenza come questo rappresenti per Fiumicino un hub-carrier “fondamentale perché alimenta anche il traffico d’interconnessione tra voli nazionali e quelli di medio e lungo raggio. Il management sta facendo un ottimo lavoro. La discontinuità con Alitalia è netta, il vettore è agile e opera in un mercato competitivo e di interesse per gli operatori”.

News Correlate