mercoledì, 22 Maggio 2024

Oltre 16 miliardi di investimenti per Fs nel 2023, record storico

Il gruppo Fs chiude “un anno record per gli investimenti che hanno superato i 16 miliardi, un livello mai registrato nella storia del gruppo”. L’ad Luigi Ferraris lo sottolinea presentando i risultati del 2023 con ricavi operativi in crescita dell’8% a circa 15 miliardi: “Risultato eccellente, da celebrare”, per “un gruppo in salute, che sta crescendo”.

Sull’utile (100 milioni, -51%) pesa il confronto con il 2022 quando il risultato aveva beneficiato di partite straordinarie, come i ristori Covid: al netto – evidenzia l’azienda – l’utile avrebbe registrato una crescita del 578%. Sono state oltre 12.000 le assunzioni. Gli investimenti sono aumentati del 46% a 16,4 miliardi.

“È stato – evidenzia Ferraris – un impegno notevole in termini di capacità e sviluppo per l’ammodernamento infrastrutturale del Paese, a cui contribuiscono anche i fondi assegnati con il Pnrr di cui Fs è la principale assegnataria con oltre 26 miliardi. Di questi, a fine 2023 risultano spesi 8 miliardi, pari a circa il 30% delle risorse previste”.

L’ad Ferraris mette in evidenza anche “una crescita importante nel trasporto passeggeri” con i treni “tornati con un fattore di carico ai livelli precovid, con una grande spinta del turismo”. E evidenzia: “Stiamo marciando bene, secondo il nostro piano industriale: risultati molto soddisfacenti se non eccellenti”.

Nel triennio 2021-2023 gli investimenti tecnici superano i 40 miliardi, di cui 26 miliardi in infrastrutture ferroviarie, 8 miliardi di euro per la rete stradale, oltre 5 miliardi per rinnovo materiale rotabile ed 1 miliardo per la logistica, la rigenerazione urbana ed il miglioramento delle tecnologie; sono state 1.188 le nuove gare bandite per un valore complessivo di 53 miliardi; assunte oltre 30.000 persone, con una riduzione dell’età media a 41 anni. E sul fronte internazionale: oltre 2 miliardi di euro di fatturato, con una crescita superiore all’80% rispetto al 2020, per effetto del lancio dell’Av in Francia e Spagna e dello sviluppo della logistica sul mercato dell’Europa centrale integrato con l’Italia.

“Sono fiera del percorso fatto in questi 3 anni che hanno portato risultati eccellenti sia finanziari che rispetto agli indicatori di sostenibilità ambientale, sociale e di governance per il gruppo”, commenta la presidente Nicoletta Giadrossi.

News Correlate