lunedì, 23 Novembre 2020

Prestigiacomo: direttiva Emission trading penalizza Alitalia

Il mercato di scambio delle emissioni potrebbe danneggiare chi fa rotte a medio e breve raggio

La nuova direttiva sulle emissioni aeree lanciata dall'Ue potrebbe nuocere ad Alitalia. Ne è convinta il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo che ritiene che la direttiva Emission trading, il mercato di scambio delle emissioni, "penalizzante per i vettori che hanno prevalentemente rotte a medio e breve raggio", come appunto l'ex compagnia di bandiera.
Nel corso dell'incontro a Roma con il commissario europeo per il clima Connie Hedegaard, in vista della Conferenza sul clima che si svolgerà a fine novembre a Durban, in Sudafrica, Prestigiacomo ha ribadito che rispetto a chi assicura prevalentemente tratte a lungo raggio, le compagnie con rotte più brevi sarebbero penalizzate economicamente e questo si tradurrebbe in un danno e in un gap di competitività "per Alitalia che peraltro sta uscendo da una complessa fase di ristrutturazione". Inoltre "l'aumento dei costi si tradurrebbe in un inevitabile incremento dei prezzi per i passeggeri".

News Correlate