mercoledì, 27 Ottobre 2021

Ryanair offre collaborazione ad Alitalia per ridurre costi

Ieri a Roma si sono incontrati i numeri uno di Alitalia e Ryanair, Cramer Ball e Michael O’Leary.
Da indiscrezioni di apprende che i due avranno parlato di una futura collaborazione tra le due compagnie, considerando che Alitalia continua a perdere oltre mezzo milione di euro al giorno e vede allontanarsi l’obiettivo del break even nel 2017. In conferenza stampa O’Leary ‘tende una mano’ ad Alitalia proponendo una collaborazione ma escludendo un investimento diretto.

“Non è nostra intenzione investire in Alitalia, in generale non rientra nei nostri interessi investire in compagnie e poi ci potrebbero essere anche problemi di antitrust a livello europeo – ha detto O’Leary – Ma offriamo ad Alitalia una collaborazione a livello di fideraggio su Fiumicino e Malpensa per aiutarla a ridurre i costi su tratte nazionali e di collegamento intercontinentale ed Alitalia sta valutando questa offerta di collaborazione”.

In pratica la compagnia di Dublino metterebbe a disposizione il proprio network di voli a corto raggio per convogliare i passeggeri sui voli a lungo raggio di Alitalia in partenza da Roma e Milano.    

“Sappiamo che al momento Alitalia ha altre problematiche da risolvere ma noi siamo aperti e disponibili su quello che si potrà fare insieme”, ha precisato O’Leary, secondo cui Alitalia ha bisogno di crescere sul lungo raggio da Roma ma a causa dell’accordo con Air France e Delta non può farlo.

“L’accordo Skyteam è un cappio al collo per Alitalia, non è conveniente perché non le permette di svilupparsi sul lungo raggio. E’ folle, ha affermato.    

Di una eventuale collaborazione con Alitalia il manager irlandese ne ha parlato anche col ministro dei trasporti, Graziano Delrio. “Abbiamo accennato a quella che è la nostra volontà di cooperare e aiutare Alitalia e il ministro si è dimostrato molto contento di questa nostra posizione e anche lui si prodigherà come facilitatore nel momento in cui Alitalia dovesse accettare la nostra proposta”, ha spiegato l’amministratore delegato di Ryanair. Resta da vedere quale sarà la contropartita che chiederà O’Leary per il suo aiuto ad Alitalia.

News Correlate