Ue avanti verso liberalizzazione trasporto ferroviario: a Expo riunione su IV Pacchetto

Ferrovie dello Stato Italiane considera il IV Pacchetto Ferroviario un passo avanti molto importante verso la liberalizzazione in Europa dei servizi a mercato ed auspica che l’apertura alla concorrenza, in un contesto di reciprocità delle regole, sia la più rapida possibile. È quanto emerso nell’ambito del Workshop Internazionale organizzato ad Expo da Ferrovie dello Stato Italiane e CER (Community of European Railway and Infrastructure Companies), a cui hanno preso parte anche il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio e il commissario europeo per i Trasporti, Violeta Bulc.

Il Workshop internazionale sul IV Pacchetto Ferroviario rappresenta un primo momento informale di confronto di Parlamento e Consiglio europei sui temi oggetto della riforma, in attesa di un disegno di legge definitivo. Al centro dei lavori del Workshop, la revisione della Direttiva 34/2012 su governance e liberalizzazione, la revisione del Regolamento 1370/2007 sui servizi pubblici ferroviari, il pilastro tecnico composto dalle nuove Direttive su Interoperabilità e Sicurezza e dalla revisione del Regolamento sull’Agenzia Ferroviaria Europea (ERA).

A margine del workshop si è discusso anche della privatizzazione di Fs. “L’ipotesi originaria – ha spiegato il ministro – era quella di quotare l’intero gruppo. Poi, però, sulla base degli approfondimenti fatti, abbiamo visto che in questo  tipo di quotazioni ci sarebbero problemi anche se si quotasse solo la  parte passeggeri o merci. Per questo stiamo comparando le diverse  ipotesi. Io – ha concluso Delrio – resto favorevole a non quotare la rete, ma stiamo discutendo su quale sia la soluzione migliore”.

Sulla privatizzazione è intervenuto anche l’amministratore delegato di Fs, Michele Mario Elia annunciando che entro fine mese sarà pubblicato il bando per la vendita di Grandi Stazioni: “Stiamo andando avanti, stiamo preparando il bando che sarà pronto entro fine mese. Ci sono molti soggetti interessati a questo asset”.

Elia ha anche detto che “l’ambizione di Fs è quella di espandersi con i servizi AV anche in Francia e Belgio”.  

News Correlate