martedì, 20 Aprile 2021

Passaggio di consegne per Malta Tourism Authority: Tamasi succede a Zammit Trevisan

Nuovo direttore per l’Italia di Malta Tourism Authority. A prendere le redini della sede italiana, dopo Claude Zammit Trevisan, ci sarà Ester Tamasi, un nome di certo noto al mercato italiano facendo parte dello staff MTA da oltre 10 anni.

“Siamo certi – ha commentato Gavin Gulia, Executive Chairman Malta Tourism Authority – che Ester Tamasi saprà dar seguito agli importanti traguardi raggiunti dal direttore uscente, Claude Zammit Trevisan che, acquisita una forte esperienza internazionale sui mercati UK, Francia e Italia, rientrerà a Malta per dedicarsi a nuovi progetti di carattere globale per conto dell’ente”.

Ad illustrare le motivazioni di questa scelta è Carlo Micallef, Deputy CEO & Chief Marketing Officer, Malta Tourism Authority: “Dopo un’accurata selezione tra le decine di candidature ricevute, abbiamo scelto senza esitazione Ester Tamasi, premiando la sua innegabile conoscenza del mercato e del settore turistico in Italia, oltre che la sua propensione per un approccio dinamico e fresco alle strategie promozionali. Promuovendo Ester dal suo precedente ruolo, già fondamentale in MTA, abbiamo anche voluto garantire un’importante continuità metodologica che certamente sarà gradita ai nostri partner”.

La carriera di Ester Tamasi è totalmente dedicata al settore, a partire da una laurea in Scienze del Turismo: molti i ruoli operativi che ha ricoperto dall’hôtellerie & hospitality, transportation e tour operating che le hanno permesso di consolidare le basi della sua preparazione. Ha inoltre conseguito numerosi titoli di specializzazione e di alta formazione, sia in Italia che all’estero. Dal 2017 ha coordinato il lancio del brand Conventions Malta in Italia di cui è diventata la referente principale per conto di MTA per il segmento MICE, raggiungendo eccellenti risultati in ambito di posizionamento e sviluppo del prodotto.

“Sono a dir poco entusiasta dell’opportunità che mi è stata concessa – commenta Tamasi -. Malta è una destinazione in piena trasformazione, che attualmente è considerata uno degli hub più vivaci in Europa in ambito culturale e sul versante delle vacanze attive oltre ad essere riconosciuta come meta di grande tendenza. Stiamo inoltre ponendo particolare attenzione a tutto ciò che è dedicato a lusso e benessere, ma anche alle strategie di sostenibilità, per questo sono a dir poco emozionata all’idea di poter far parte ancora più attivamente di questo grande progetto che Malta Tourism Authority sta portando avanti per promuovere le isole maltesi e tutto quello che hanno da offrire. Da parte mia, mi dedicherò a questo nuovo ruolo con il massimo impegno per consolidare la posizione che Malta ha raggiunto sul mercato italiano, grazie alle strategie dell’ente ma anche alle fondamentali collaborazioni con i tutti i nostri partner”.

La nomina di Ester Tamasi è stata annunciata alla stampa ed ai partner italiani da Malta Tourism Authority al The Manzoni di Milano. Nell’occasione sono stati celebrati gli importanti traguardi raggiunti negli ultimi anni sul mercato italiano da MTA, grazie al lavoro svolto dal direttore uscente, Claude Zammit Trevisan.

La storia della destinazione è infatti una storia di successo, che inizia nel 2008, anno in cui Malta Tourism Authority decide di rilanciare la promozione turistica dell’Arcipelago in Italia, riaprendo un ufficio di rappresentanza a Roma. Col trascorrere degli anni, i flussi dall’Italia hanno continuato a crescere e, nella decade successiva, sono quasi triplicati, chiudendo il 2018 con un totale di quasi 391.000 italiani in visita sulle isole. Una tendenza, che ha consolidato l’Italia al secondo posto tra i mercati di riferimento di Malta, facilitando la continua crescita degli investimenti di MTA sul mercato italiano, alla base di una strategia promozionale di successo, rispecchiata dalla forte crescita osservata. Di pari passo sono aumentati i collegamenti aerei internazionali (attualmente 15 voli diretti solo dall’Italia) trasformando, quella che era considerata una piccola isola del Mediterraneo, in un hub di rilevanza strategica anche come ponte aereo tra l’Europa ed il resto del mondo.

Anche il 2019 si prospetta un anno che chiuderà in positivo. I numeri registrati nei primi 9 mesi hanno rilevato anche per quest’anno una crescita di arrivi dall’Italia che, solo per il mese di settembre, è corrisposta ad un aumento dell’8,6%.

“Il periodo trascorso in Italia – ha concluso Claude Zammit Trevisan – è stato per me fondamentale sia da un punto di vista professionale, che personale. Il proficuo lavoro di squadra svolto in questi anni ha permesso di raggiungere tutti gli obiettivi prefissati durante il mio mandato. Se da un lato lascio l’Italia con una punta di nostalgia, sono comunque lieto di dedicarmi a nuovi progetti presso la sede di Malta, ed orgoglioso del fatto che a succedermi ci sarà Ester Tamasi, con cui ho avuto il piacere di lavorare in tutti questi anni e con la quale, sono certo, MTA continuerà a raggiungere ancora numerosi e brillanti traguardi”.

www.visitimalta.com

 

News Correlate