domenica, 28 Febbraio 2021

Italia meta al top per lo shopping natalizio degli stranieri: primi i cinesi

Grande performance del settore retail in Europa e in Italia, grazie agli acquisti dei viaggiatori internazionali nel mese di novembre. Infatti, se a livello Europa tutto il comparto Tax Free nel periodo è cresciuto di un solido 8% nelle vendite e di un 5% nel valore della singola transazione, con un +11% nelle vendite e un +7% nello scontrino medio, gli store italiani si posizionano ai vertici della classifica continentale, supportati anche da una crescita a doppia cifra negli arrivi extraeuropei.

A cominciare dai cinesi, che a novembre hanno rappresentato il 38% degli acquisti Tax Free in Italia, in crescita del 23% e con uno scontrino medio di 1.228 euro. Seguono gli statunitensi (9% di market share), acquisti in crescita del 6% e 1.092 euro spesi in media ogni volta. A chiudere il podio delle nazionalità extra europee più importanti per questa stagione invernale di compere, i russi, che con una quota di mercato del 7%, acquisti a +5% e una transazione media di 720 euro, tornano protagonisti nel firmamento dello shopping esentasse.

Bene anche il comparto outlet, che a novembre ha totalizzato un incremento dell’11% nelle vendite (vs. +12% dei negozi full price). Qui la composizione degli acquisti cambia però rispetto al full price, la fatta di mercato più ampia viene contesa fra cinesi (21%) e sudcoreani (21%).

A livello di crescita relativa negli acquisti invece un ottimo trend è segnato da shopper provenienti da Hong Kong (+55%), Stati Uniti (+36%) e Taiwan (+21%).

“Il mese di novembre quest’anno per il retail della moda e del lusso porta sicuramente una firma internazionale. La scelta del nostro Paese da parte del pubblico extra europeo come sfondo del proprio shopping natalizio è l’ennesima conferma di quanto il comparto Tax Free continui a crescere, contando per una parte sempre più rilevante della nostra economia – commenta Sara Bernabè, General Manager di Planet in Italia – L’Italia è emersa durante tutto il 2019 come paese più attrattivo per gli acquirenti di tutto il mondo e ci sono tutte le premesse perchè questa condizione possa continuare nel corso del 2020. Un’opportunità unica per i nostri retailer che potranno così affinare ulteriormente le proprie strategie, conquistando sempre più acquirenti internazionali ”.

Milano mantiene stabile il proprio primato di capitale internazionale della moda con una quota di mercato che a novembre si è attestata al 28% e uno scontrino medio di 1.238 euro, dall’altro è Roma a vincere per maggior crescita sia nelle vendite che nella spesa media. Gli store capitolini, infatti, hanno contato per il 20% del mercato, le loro vendite esentasse sono aumentate del 13% e la transazione media dell’8% arrivando a 1.084 euro.

Ottimi risultati dunque per il comparto Tax Free, che sta sempre più consolidando la propria posizione d’imprescindibile elemento di successo per tutti i retailer italiani, specialmente nella fascia più alta del mercato e nei momenti più significativi dell’anno. http://www.planetpayment.com/

News Correlate