martedì, 24 Novembre 2020

BizAway trasforma momento di difficoltà in opportunità di business

“Quando l’emergenza coronavirus sarà rientrata, é ragionevole prevedere una progressiva ripresa seguita da quello che sarà un vero e proprio boom di viaggi per lavoro, come mostrano i dati della Banca Mondiale riferiti ad altre importanti crisi internazionali, come ad esempio in seguito agli attentati dell’11 settembre. La aziende non devono farsi trovare impreparate di fronte al prospettato incremento dei viaggi, che comprenderà innanzitutto il recupero delle trasferte ora bloccate, e possono sfruttare questo periodo per predisporre per tempo gli strumenti per facilitare i processi e tornare alla normalità nel miglior modo possibile”. Ad affermarlo Luca Carlucci, CEO di BizAway, piattaforma italiana di organizzazione di viaggi di lavoro che gestisce ogni anno decine di migliaia di prenotazioni per oltre 400 aziende in tutto il mondo.

“Oggi le nostre attività ordinarie sono concentrate sull’assistenza ai rimpatri e si stanno inesorabilmente focalizzando sulla cancellazione o modifica dei viaggi previsti per questo periodo, tanto imprevisto quanto delicato, che purtroppo si protrarrá per mesi. Non potevamo di certo stare a guardare di fronte a un orizzonte temporale così incerto – afferma Giovanni Bernardi, Sales Coordinator di BizAway – Abbiamo così pensato di trasformare un momento di grande difficoltà in opportunità e abbiamo studiato un tipo di intervento mirato per migliorare il setup interno dei nostri clienti e, di conseguenza, i servizi della nostra piattaforma. Per farlo, ci stiamo avvalendo dell’aiuto di un nostro cliente, che ha dimostrato la sua disponibilità per poter ripartire, insieme, meglio di prima”.

Il cliente in questione é Talent Garden, piattaforma di networking e formazione per l’innovazione digitale, che conta 23 campus in 8 Paesi in tutta Europa. “Viaggiare fa parte del DNA della nostra azienda da sempre. Connettere le persone e creare nuove opportunità è la nostra missione principale e i nostri campus sono la piattaforma fisica che, fino a oggi, ha abilitato il maggior numero di connessioni. Per questo il nostro team è nomade per definizione e cerca di farsi trovare sempre nel posto giusto quando serve – spiega Alessandro Braga, Chief Digital Officer di Talent Garden – Da settembre 2019 abbiamo adottato la piattaforma di BizAway per tre motivi principali: semplificare la gestione dei viaggi, ridurre la componente amministrativa e ottimizzare i costi, il tutto migliorando la user experience di tutto il team coinvolto. Ovviamente, in questo momento, tutte le trasferte sono sospese, ma abbiamo accolto la proposta di BizAway di supportarli per migliorare la piattaforma tecnologica sulla base di uno studio delle esigenze espresse dal nostro team in modo da farci trovare pronti alla ripartenza. Abbiamo infatti scelto di fare un rilascio graduale dei servizi partendo proprio dai team più critici in termini di necessità per raccogliere subito i feedback più significativi e procedere poi ad un rilascio sugli utenti più standard. Ora abbiamo più del 50% del team a bordo della piattaforma, abbiamo già fatto oltre 10 sessioni di onboarding e training interno e raccolto oltre 10 nuove feature da richiedere a BizAway”.

L’idea é quella di indagare sulle necessità delle persone che viaggiano per lavoro per configurare e ottimizzare i processi interni di gestione del business travel (dalla prenotazione di viaggi all’impostazione dei criteri di fatturazione) nel modo più personalizzato possibile: “Ogni azienda ha specifiche necessità per quanto riguarda le politiche di viaggio, la contabilità e la reportistica. Indagando su questi aspetti, attraverso l’invito ai dipendenti a utilizzare attivamente la piattaforma, è possibile migliorare e personalizzare le funzionalità a disposizione dei nostri attuali clienti e giocare d’anticipo con quelle dei prospect” continua Giovanni Bernardi.

I servizi di BizAway sono applicabili a tutte le aziende, da quelle di piccole dimensioni ad altre più strutturate, come alcune delle multinazionali che giá usano BizAway come piattaforma preferenziale. “In questo momento, il nostro target di marketing sono le realtà di dimensioni medio-grandi, che hanno più di 200 dipendenti e Talent Garden ne rappresenta l’archetipo. É, infatti, una realtà giovane e dinamica che apprezza l’efficienza dei processi interni ed esterni. Non posso che ringraziarli per la preziosa collaborazione e spero che questo modello di collaborazione virtuosa sia presto applicabile anche ad altri nostri clienti. Credo, infatti, che di fronte situazioni di emergenza, l’ingegno si aguzzi e l’unione faccia la forza: il networking tra aziende potrá dare ottimi risultati per uscire da questa crisi più forti di prima”, aggiunge Luca Carlucci.

News Correlate