lunedì, 30 Novembre 2020

Costa, fuoriprogramma dell’Enit: sarà al Seatrade Cruise di Miami

La decisione per presentare la diffusa eccellenza ed efficienza del comparto crocieristico italiano

Per sostenere l'immagine del settore crocieristico italiano, compromesso dall'incidente della Costa Concordia, avvenuto la sera di venerdì 13 all'isola del Giglio, l'Enit, al di fuori della propria ordinaria programmazione fieristica internazionale (20 fiere previste per il 2012), parteciperà alla Fiera Seatrade Cruise and Shipping Convention, in programma a Miami dal 12 al 15 marzo prossimi. L'obiettivo è presentare a tutto il settore crocieristico la diffusa eccellenza ed efficienza delle imprese e degli operatori.
L'annuncio arriva con una nota in cui l'Enit e il suo direttore generale Paolo Rubini esprimono  il proprio cordoglio per le vittime del naufragio della Costa Concordia.
Non può essere trascurato – si legge ancora nella nota – il grave ma immotivato danno d'immagine che ne deriverà per tutto il comparto crocieristico italiano, considerato che il naufragio della nave Costa Concordia rappresenta un evento straordinario e di certo non rappresentativo della sicurezza e dell'efficienza del settore crocieristico nazionale. La manifestazione di Miami è finalizzata principalmente alla promozione del traffico crocieristico internazionale e potrà rappresentare, quindi, un'ottima opportunità per tutti i player del settore per rilanciare l'immagine ben nota, di elevata qualità, dell'offerta crocieristica italiana.
Enit metterà, inoltre, gratuitamente a disposizione di tutti gli operatori del settore i propri servizi e le proprie strutture in Italia ed all'estero, al fine di favorire una corretta comprensione della straordinarietà del tragico evento, assolutamente non rappresentativo del livello di sicurezza del settore.
"In questo momento – afferma il direttore generale Paolo Rubini – è importante che il Paese sia vicino alle vittime ed alle loro famiglie ma anche che esprima in modo concreto il proprio sostegno alle imprese del settore ed ai tanti operatori che svolgono il proprio lavoro nella massima correttezza e nel completo rispetto delle regole della navigazione e del settore".

News Correlate