sabato, 13 Luglio 2024

Da Barcellona alla Sardegna la top 50 a ferragosto

‘Che fai a Ferragosto?’. Che si tratti di una settimana intera o soltanto di un paio di giorni, di un viaggio in solitaria o di gruppo, le giornate di metà agosto rappresentano ogni anno l’occasione, per moltissimi italiani, di staccare dalla routine. Holidu, portale di prenotazione di case vacanze tra i più noti d’Europa, ha  realizzato la classifica delle top 50 destinazioni degli italiani per Ferragosto 2023, verificando prezzi, numero medio di persone per ciascuna destinazione analizzata.
È Barcellona la metà più gettonata dai vacanzieri italiani per questo ferragosto: la capitale catalana precede San Teodoro in Sardegna e un’altra spagnola, ossia Palma di Maiorca, sul terzo gradino del podio. Al quarto posto c’è Gallipoli a tenere alta la bandiera del Salento, mentre al quinto posto Lloret de Mar, altra imperdibile meta della movida spagnola, che precede quello che forse è il suo equivalente italiano, ossia Rimini. Al settimo posto l’ennesima meta spagnola, ossia Valencia, che precede Olbia, con Napoli e Alghero rispettivamente nona e decima. Italia batte estero ma meno del solito.
Se da un lato si conferma la tendenza che vede gli italiani prediligere località nostrane rispetto a quelle estere, in confronto ad altri momenti dell’anno c’è tuttavia un maggior equilibrio tra destinazioni italiane ed estere: sono ben 18 su 50, infatti, le località fuori dai confini nazionali che gli italiani desiderano raggiungere.
Ferragosto si conferma un’ottima scusa per passare qualche giorno all’estero, specialmente in Spagna, la nazione più gettonata dai vacanzieri nostrani: ben 8 località spagnole, 3 delle quali in top 5. Seguono con gran distacco Francia, Portogallo e Croazia con 2 mete ciascuna, mentre 1 meta per la Grecia e per l’Albania. Quest’ultima in particolare è la grande novità rispetto agli anni scorsi: economica ma bellissima, l’Albania sta attraendo i vacanzieri di tutto il mondo come mai in precedenza, trainata dai prezzi bassi dovuti al fatto che non sia (ancora) un Paese esposto al turismo mainstream e di massa.
La regione italiana più rappresentata in questa classifica risulta essere la Sardegna con 10 destinazioni di cui ben 3 tra le prime dieci posizioni: oltre a San Teodoro seconda, si distinguono Olbia ottava e Alghero decima. Villasimius e Budoni seguono rispettivamente nelle posizioni 17ma e 20ma. Costa Rei è invece 27ma mentre Pula è tre posizioni sotto al 30mo posto. A chiusura troviamo Palau 43ma e Santa Teresa di Gallura 48ma.
La Sicilia si difende bene con 6 località in classifica di cui nessuna in top 10: apre San Vito Lo Capo appena sotto in 11ma posizione, seguono il capoluogo Palermo 22ma, Siracusa 25ma e Marina di Ragusa 37ma. Castellammare del Golfo si attesta in 42ma posizione, mentre chiude Cefalù al 49mo posto.
Sono invece 5 le località della Puglia: oltre a Gallipoli quarta, Porto Cesareo è il 18ma posizione mentre Monopoli è 29ma. Le altre due località sono Vieste in 38ma posizione e Otranto 45ma.
Due destinazioni ciascuna per Toscana (Viareggio 16ma e Follonica 41ma), Veneto (Bibione 19ma e Jesolo 34ma), Lazio (Sperlonga 28ma e Roma 40ma), Emilia- Romagna (Rimini sesta e Riccione 24ma) e Campania (Napoli nona e Paestum 50ma).
Una meta ciascuna invece per Lombardia (Livigno 21ma), Calabria (Tropea 12ma) e Friuli Venezia Giulia (Lignano Sabbiadoro 15ma).
La città più costosa, l’unica al di sopra dei 300 euro è Parigi: la meravigliosa capitale francese ha un prezzo medio a notte a persona di 342 euro. Seguono 4 città al di sopra dei 200 euro: oltre a Barcellona con i suoi 268 euro, anche Palma di Maiorca con 244 euro di notte a persona che precedono Marbella e Roma. Tutte le destinazioni sono comprese tra i 100 e i 200 euro a notte a persona. Tutte tranne una, l’unica al di sotto del muro dei 100 euro: le località più economica è, infatti, Saranda, dove si trova la stupenda spiaggia di Ksamil. Per soggiornare in questa località dell’Albania occorrono in media soli 60 euro a notte a persona, davvero pochissimo per questo periodo dell’anno.
Il dato chiaro in fatto del numero medio di persone per destinazione è che non si parte per Ferragosto se non si è in gruppo. Molto variegato è, infatti, il numero di persone per destinazione e va da 3 a 6. Se città come Livigno, Rovigno e Lisbona sono scelte in media da 3 persone a soggiorno, la stragrande maggioranza delle destinazioni sono visitate in media da 4 persone a soggiorno. Ma si va anche a una media superiore a 4 persone: si arriva, infatti, alle 5 persone per sei città, tre spagnole (Palma di Maiorca, Marbella e Benidorm) e tre italiane (Gallipoli, Siracusa e Castellammare del Golfo) e addirittura 6 persone per Lloret de Mar, Alicante e Marina di Ragusa: che si tratti di vacanze in famiglia o in gruppo con gli amici, gli italiani sembrano non disdegnare affatto un ferragosto decisamente in compagnia.
La classifica completa delle località più ricercate, il numero medio di persone e i prezzi medi degli alloggi per ciascuna città analizzata sono disponibili alla pagina: https://www.holidu.it/casa-vacanze/europa#ferragosto
Fonte e classifica completa di posizioni e dati comprensivi di medi e numero medio di persone per ogni destinazione disponibile alla pagina: https://www.holidu.it/casa-vacanze/europa#ferragosto

 

News Correlate