Egitto, dopo 18 anni tornano crociere tra Cairo e Luxor

Bloccate per rischio attentati per anni. Il nuovo governo spera nel rilancio del turismo

Dopo una pausa di 18 anni per motivi di sicurezza, in Egitto sono ripartite le crociere sul Nilo, sul tratto Cairo-Luxor. Per il ministro del Turismo, Hicham Zazou, "il ripristino della sicurezza è la chiave per la ripresa del turismo in Egitto. Tutte le crociere sono organizzate in collaborazione con il ministero dell'Interno". L'obiettivo è eguagliare la stagione del 2010, che ha generato 13 miliardi dollari per l'economia nel Paese. Il presidente egiziano, l'islamista Mohamed Morsi, si è impegnato a garantire la sicurezza dei turisti, il cui numero ha registrato un netto calo dopo la rivolta nel 2011, con un duro colpo per l'economia.
Nel primo trimestre di quest'anno, 2,5 milioni di turisti hanno visitato l'Egitto, con un aumento del 32% rispetto allo stesso periodo del 2011. Tuttavia, questo dato riflette un calo del 27,8% rispetto ai primi tre mesi del 2010.
Le crociere sul Nilo, una delle grandi attrazioni turistiche dell'Egitto, erano state bloccate fra il Cairo e Luxor nel 1994 a causa di rischio attentati. Sono proseguite, tuttavia, sul tratto di fiume tra Luxor e Assuan, le due principali località turistiche dell'Alto Egitto.

News Correlate