giovedì, 24 Settembre 2020

Estate, le vacanze si organizzano e si prenotano on line

Per Netcomm-Human Highway, l’82% cerca info sul web e quasi 5 mln ha fatto un acquisto per le ferie

Vacanze estive a portata di click. Negli ultimi tre mesi, il 42,5% degli utenti italiani (11,3 milioni ovvero +22% rispetto a un anno fa) ha fatto almeno un acquisto online. Al primo posto si sono i biglietti di viaggio (16,8% del campione) per aereo, treno, nave. A seguire libri, computer e periferiche per PC, capi di abbigliamento, ricariche telefoniche e soggiorni (7,4% del campione) – hotel, villaggi, pacchetti vacanze, etc. Lo rivela una ricerca condotta da Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano con Human Highway, che attestala rilevanza del settore del turismo online, che pesa per il 55% sul totale dell'e-commerce.
E tra gli acquirenti online degli ultimi tre mesi, oltre la metà dichiara di aver fatto almeno un acquisto in vista delle proprie vacanze estive: il 31,2% degli eShopper ha comprato un biglietto di viaggio, il 25,8% un periodo di soggiorno (hotel, appartamento, campeggio, etc.) e il 12-14% capi di abbigliamento per le vacanze.
"La ricerca sottolinea ancora una volta l'importanza del ruolo del canale online per lo sviluppo del settore turistico – commenta Roberto Liscia, Presidente di Netcomm –  ma il commercio elettronico è solo la punta dell'iceberg: l'infocommerce muove una spesa che si può stimare  4 volte superiore. Tutti i siti in cui le persone entrano per informarsi e recensire i loro viaggi consentono una dimestichezza tale da superare il divario tecnologico e quindi anche la sfiducia nel mezzo".
Gli italiani, infatti, usano sempre di più il web per informarsi prima di definire la loro vacanza. L'82% degli acquirenti online dichiara, infatti, di aver cercato informazioni su alcune parti della vacanza. Si tratta di quasi nove milioni di individui che nel 34% dei casi hanno cercato quasi tutte le informazioni sulla propria vacanza online (pari a oltre 3 milioni di individui).
Tra le due categorie di servizi più acquistate online (biglietti e soggiorni), si nota che gli acquirenti online prima dell'acquisto ricorrono all'infocommerce e alle valutazioni degli altri utenti soprattutto per la scelta del soggiorno (il 22% più di tre volte, il 14,5% due o tre e il 7,4% una volta, contro il 3% degli individui che non cercano informazioni). Per quanto riguarda il biglietto di viaggio, invece, in un caso su tre viene acquistato senza verificarne la qualità o le alternative ricorrendo ai consigli degli utenti.
Un altro dato importante che emerge è che gli italiani che acquistano online non rinunciano a essere connessi, nemmeno quando si trovano in vacanza. Il 60% andrà in vacanza con tablet pc  o uno smartphone e tra i due servizi ritenuti più utili da avere sui propri dispositivi vengono indicati la posta elettronica (62,4%) e le mappe geografiche della città (38,5%). A seguire, gli orari dei treni/autobus/navi (16,9%), siti e applicazioni di notizie legate all'attualità (15,4%), guida ai ristoranti e agli hotel (13,1%) e servizio di internet banking (13,1%).

 

News Correlate