martedì, 25 Giugno 2024

Estate/3, affitti turistici più cari, scendono le presenze

Sardegna resta la più cara mentre in Sicilia iniziano a scendere i prezzi

Anche quest'anno affittare una casa per le vacanze in Sardegna ha costi proibiti e la regione si conferma la più cara della Penisola: si va dai 3.800 euro di luglio ai 5.900 di agosto, ad esempio a Porto Cervo, per scendere ai circa 2 mila euro di settembre. E' quanto rileva l'indagine dell'Adoc sul costo degli affitti estivi di un appartamento di 40-70 metri quadri, per una famiglia di quattro persone nelle principali località turistiche italiane. Secondo l'indagine è settembre il mese che quest'anno registra il maggiore rincaro, del 3,7%, mentre luglio e agosto segnano un rincaro dell'1,5%. "Il rialzo del costo degli affitti e il peso della crisi – dice Carlo Pileri, presidente dell'Adoc – determineranno un calo delle presenze del 10% rispetto allo scorso anno. La città con il rincaro più elevato è Peschici in Puglia, dove per il mese di settembre si spenderà il 20% in più dello scorso anno, anche se il costo d'affitto rimane tra i più bassi d'Italia". Secondo l'indagine, invece, è Stromboli in Sicilia, la località che segna il ribasso più cospicuo, l'8,3% in meno a settembre rispetto al 2009. In generale, comunque, è la Sicilia la regione che registra i maggiori ribassi la Sicilia: in media ogni mese vede un minore esborso dell'1%".

News Correlate