lunedì, 21 Settembre 2020

Gnudi: il Piano strategico si baserà sul brand Italia

Le anticipazioni del ministro durante la presentazione del Wte Unesco di Assisi

Promozione e valorizzazione dell'immenso patrimonio storico artistico e paesaggistico italiano. Questi i punti chiave del Piano strategico di rilancio del turismo cui sta lavorando il ministro del turismo Piero Gnudi. Lo ha annunciato lo stesso ministro durante la conferenza stampa per la presentazione del WTE (Worl Turism Expo) – Unesco che si terrà ad Assisi dal 21 al 23 settembre.
Gnudi ha spiegato che allo studio del Piano strategico di rilancio del turismo "c'è l'ipotesi della promozione di un brand Italia, un marchio che possa rilanciare le bellezze di tutte le Regioni del nostro Paese senza differenza. Lo sforzo – ha aggiunto – sarà proprio questo: cercare di lavorare tutti insieme per far sì che il turismo diventi il vero volano dei prossimi anni dell'economia italiana". Il piano prevede di intercettare turisti stranieri iniziando da Assisi per poi spostarsi sulle altre 47 aree italiane Patrimonio dell'Unesco. "Siamo il Paese al mondo che ha più siti tutelati dall'Unesco – continua Gnudi – Il turismo deve essere una delle strade da percorrere per portare fuori il Paese dalla crisi". "C'é il rischio che Venezia, Firenze e Roma soffochino di turismo", osserva il ministro. Tra gli obiettivi dell'expo di Assisi c'é anche quello di "far conoscere i piccoli borghi" italiani. In quest'ottica servirebbe – rileva Gnudi – "una gestione dei flussi turistici 'intelligente' nel nostro Paese, sciogliendo le congestioni e valorizzando le meraviglie poco note".  

News Correlate