mercoledì, 21 Ottobre 2020

Il futuro dei viaggi è in mano ai Personal Travel Expert, ecco chi sono

“Il covid19 ha accelerato un processo che era in atto: sempre meno agenzie di viaggi e sempre più contatto on line con il cliente che vuole viaggiare”. Con questa premessa, Luigi Porro ha presentato le novità di The Travel Expert, il network di consulenti di viaggi che lui stesso ha fondato all’inizio di quest’anno con Davide Volpe dopo l’esperienza di quattro anni con la Musement spa. Il lockdown ha di fatto rinviato, e non ha smesso di rallentare, un avvio di attività a pieno ritmo. Ma i 60 Pte, Personal travel expert, che costituiscono il nuovo network, hanno continuato a lavorare proprio perché non hanno avuto bisogno di un ufficio e di un negozio su strada.

“Non ci interessa chi vuole diventare agente di viaggi ma chi ha già almeno due anni di esperienza – ha voluto precisare Porro – e che si accorge di come il cliente è più facile da raggiungere on line e, magari, incontrarlo a casa sua o dove lavora. Per questo decide di lasciare a noi tutti costi che attualmente sostiene per tenere aperta la sua attività, azzerando i costi di un affitto, del personale e della gestione amministrativa, per concentrarsi sullo sviluppo del business”.

Concretamente, il Pte stipula con The Travel Expert un contratto di “Incaricato diretto alle vendite” e può utilizzare tutti gli strumenti del portale del network e avere uno spazio web personale da gestire in totale autonomia.

Tra le iniziative di marketing predisposte dalla nuova digital company (così si definiscono) due programmi originali: progetto piccole e medie imprese e progetto segnalatori.

“Abbiamo predisposto delle formule che consentono di gestire le esigenze della azienda separando due diverse tipologie di prodotto: per gli spostamenti di servizio del personale, tutto viene gestito da un ufficio che si occupa dei viaggi che ottimizza le offerte, mentre per il settore del leisure, come le vacanze premio per i dipendenti o i viaggi incentive di gruppo, il continuerà Pte continuerà a fare il proprio lavoro di consulente. I segnalatori, invece, sono quelle persone che da sempre organizzano occasioni di viaggi per gruppi che gestiscono per altre ragioni. Si va dai preti che organizzano i pellegrinaggi agli istruttori sportivi che spesso accompagnano i propri allievi a partecipare a qualche evento. Finora, sono stati visti come dei concorrenti sleali. Con il nostro programma, i Pte danno loro la possibilità di incrementare il loro business e, al tempo stesso, di usufruire di servizi che sono sempre più importanti, a cominciare da quello assicurativo”

Il portale nel quale si possono trovare le offerte al consumatore finale ma anche il modulo per entrare nel team di consulenti è www.thetravelexpert.it.

 

News Correlate