Musement si classifica tra i Best Workplaces Italia

Musement ha conquistato il 25° posto della classifica di aziende con un numero di collaboratori compreso tra 150 e 499 redatta da Great Place to Work Italia e pubblicata dal suo media partner Corriere della Sera.

Lo scorso 23 aprile, in occasione della serata di proclamazione della 19^ classifica Best Workplaces Italia 2020, trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale della società di consulenza, Musement ha saputo brillare ancora una volta. La piattaforma è stata nominata tra le migliori aziende per le quali lavorare in Italia. Un nuovo importante risultato messo a segno da quest’impresa che mette al centro le persone, in un ambiente stimolante e attento alle esigenze dei propri collaboratori. Realtà multiculturale, tech e digital oriented che considera come asset principale le competenze umane al suo interno, e che fa dell’attenzione alla work-life balance uno dei suoi punti cardine.

Grazie a questo riconoscimento, la piattaforma dimostra di aver registrato grandi risultati e particolari lodi dai propri stakeholders, confermando ancora una volta di essere un’organizzazione di primo piano all’interno del mercato del lavoro. L’istituto certificato Great Place to Work ha ottenuto una valutazione complessiva che supera la soglia di riferimento per la rispettiva categoria, incoronando ancora una volta i 4 valori che rappresentano la forte identità aziendale: passione, innovazione, collaborazione e trasparenza. Come gli stessi dipendenti confermano, lavorare in Musement significa responsabilità, flessibilità e coinvolgimento; cooperare con energia in un ambiente internazionale e costantemente in evoluzione. Sono più di trenta le nazionalità dei Musemates, i quali si adoperano interpretando ogni diversità come spunto di confronto, crescita e come una nuova opportunità per consolidare lo spirito organizzativo, oltre che un incentivo a conservare l’anima da scale-up, grintosa e trascinante. Tutto questo rende Musement un ambiente autentico e friendly, nel quale ognuno può sentirsi a casa.

“Emergere nella classifica 2020 delle migliori realtà per cui lavorare in Italia è l’ennesima conferma di quanto valore ci sia nel nostro team. Sono i nostri Musemates con le loro peculiarità, le loro competenze e la loro energia che nutrono l’ambiente nel quale operiamo – afferma Tania Holzer, Head of People and Culture di Musement – È proprio per questo motivo che intendiamo celebrare questo importante riconoscimento con la nostra crew: un gruppo capace, appassionato, internazionale e sempre più nutrito ed affiatato, senza il quale certamente Musement non avrebbe raggiunto fin qui gli stessi strabilianti risultati”.

News Correlate