venerdì, 14 Maggio 2021

Nepal, sentieri maosti diventano turistici con ‘Guerrilla Trek’

Una guida di viaggio per chi vuole scoprire i percorsi dei ribelli e le loro ex roccaforti

I sentieri di guerra dei maoisti nepalesi verranno adibiti al trekking turistico. Dopo aver rovesciato la monarchia con una rivoluzione pacifica sei anni fa, ora il leader maoista Pushpa Kamal Dahal, noto come compagno Prachanda, ha presentato a Kathmandu una guida di viaggio chiamata 'Guerrilla Trek' destinata a coloro che vogliono scoprire i percorsi dei ribelli e le loro ex roccaforti.
Si tratta di un'iniziativa dell'ente di promozione del turismo nepalese, il Nepal Tourism Board, e dell'Associazione delle Agenzie di Trekking del Nepal, per offrire mete alternative ai popolari e ormai sovraffollati circuiti dell'Everest o dell'Annapurna.
La guida, scritta dal viaggiatore americano Alonzo Lyons, propone diversi trekking a partire da una settimana fino a 27 giorni in una vasta area a ovest di Pokhara attraverso la riserva di caccia di Dhorpatan e il distretto di Rolpa, base principale della milizia e ricco di straordinarie bellezze paesaggistiche finora inesplorate. Il percorso si snoda attraverso montagne, grotte, villaggi e risaie dove i ribelli tendevano imboscate contro l'esercito nepalese.

News Correlate