lunedì, 21 Settembre 2020

Royal Caribbean punta sempre di più sull’Italia

L’anno prossimo punta a 2,5 mln di pax, +60% rispetto al 2010

Dall'anno prossimo l'Italia diventerà il mercato chiave per Royal Caribbean che porterà 2 milioni e mezzo di crocieristi in 17 porti a bordo di otto navi di cui tre giganti della classe 'Voyager'. "Nel 2011 in Italia la movimentazione passeggeri di Royal Caribbean aumenterà del 60% – ha spiegato il vice presidente esecutivo del gruppo Royal Caribbean, Michael Bayley – e gli scali cresceranno del 35% arrivando a un totale di 671 scali su 17 porti. L'Italia diventa sempre più un mercato chiave per le crociere". In Italia nel 2011 approderanno tre giganti della classe 'Voyager' di Royal Caribbean capaci di ospitare fino a 3.300 passeggeri: 'Navigator of the Seas' sui moli di Civitavecchia, 'Voyager of the Seas' per la prima volta a Venezia, 'Mariner of the Seas' per la prima volta nel porto di Genova. Questi i porti italiani dove faranno scalo le navi Royal Caribbean nel 2011: Civitavecchia 187, Venezia 114, Livorno 88, Napoli 81, Messina 42, Ravenna 25, Bari 23, Cagliari 22, Palermo 22, La Spezia 18, Sorrento 13, Salerno 12, Portofino 10, Genova 8, Portoferraio 2, Santa Margherita 2 e Trieste 2. I numeri testimoniano l'incremento della presenza della Royal Caribbean in Italia nel 2011 rispetto al 2010: le navi da crociera attive aumenteranno da 5 a 8, gli scali italiani da 497 a 671. I passeggeri previsti da 1.600.000 a 2.500.000. Primo porto italiano d'imbarco resta Civitavecchia.

News Correlate