sabato, 23 Gennaio 2021

Vacanza in Sardegna, l’amara questione: traghetto o aereo?

Le spiagge caraibiche, il mare cristallino e azzurro, il paesaggio naturale, la buona cucina, lo spirito allegro degli autoctoni sono il perfetto menù di una vacanza perfetta e la Sardegna è in grado di offrire tutto questo. Tutti sognano di andarci in vacanza, d’altronde si tratta davvero di un’isola meravigliosa capace di offrire bellezze di livello mondiale, ma con la comodità di averle a pochi chilometri.

Nell’organizzazione di una vacanza nel territorio sardo, sono tante le opinioni diverse sulla più bella zona, sulle spiagge più belle, sulle cose da visitare che non si possono proprio perdere, ma c’è una domanda che interessa tutti coloro che scelgono quest’isola splendida come meta delle loro vacanze. L’amara questione di tutti è sempre: è meglio raggiungere la Sardegna con il traghetto o con l’aereo?

Prendere l’aereo

Erroneamente l’idea comune è che con i nuovi voli low cost come EasyJet o Ryanair sia possibile andare sull’isola pagando poche decine di euro. In realtà non è affatto così. Basta infatti fare un controllo per vedere che anche con le suddette compagnie, che effettivamente sono quelle che fanno il prezzo più basso, il costo del biglietto è di circa un centinaio euro (immaginando una tratta da Milano). Una volta arrivati sull’isola bisogna considerare, tuttavia, l’affitto dell’automobile che in estate ha un costo di circa 80-100 euro al giorno, quando si trova l’occasione.

Avere un’autovettura in Sardegna è, tuttavia, quasi indispensabile perché l’isola è selvaggia e tutta da esplorare e muoversi con i mezzi pubblici significa davvero tarparsi le ali. Gli autobus sono pochi, non arrivano ovunque e, a quanto dicono, non sono nemmeno puntualissimi. Spesso, insomma, si finisce col chiamare un taxi, spendendo cifre esorbitanti. Viaggiando in aereo, inoltre, bisogna portare un bagaglio ridotto, cosa estremamente scomoda se pensiamo che le spiagge più preziose e selvagge non sono attrezzate e serve davvero portare con sé quantomeno un ombrellone. Ma muovendosi con i mezzi diventa complicato. Al costo del biglietto dell’aereo va sommato il costo del parcheggio in aeroporto.

In Sardegna con il traghetto

Andare in Sardegna prendendo il traghetto è la soluzione che stanno adottando in tanti perché percorrere la tratta in questo modo permette di iniziare la vacanza in modo speciale, senza contare i tanti vantaggi. Viaggiare con il traghetto, portando anche con sé la propria automobile, costa di meno rispetto a volo e noleggio. Si parla di circa un centinaio di euro per l’auto (variabili in base al modello e alle dimensioni del mezzo) e di una quarantina per persona. Prenotando con anticipo le offerte sui traghetti per la Sardegna sono ancora più convenienti.

Portando la propria vettura con sé, si possono portare molte più cose, caricando anche comodamente il proprio ombrellone, borsa frigo e un po’ di viveri per risparmiare. In piena autonomia sarà possibile andare in libera esplorazione dell’isola, fermarsi quanto si desidera qua e là, fare un aperitivo in un paese e cenare in un altro, facendo più spiagge anche in un solo giorno. Avere il proprio mezzo è veramente molto vantaggioso. Viaggiando in 4-5 persone si possono poi abbattere anche i costi del trasporto della vettura.

News Correlate