lunedì, 26 Luglio 2021

Valica lancia ‘Trade’, così collega il turista digitale agli operatori del settore

Il mercato del turismo è sempre più digitale. Ormai, la maggior parte delle prenotazioni vengono effettuate online, ed è in rete che si cercano notizie per scegliere la meta perfetta. Diari di viaggio con le cose più importati da non perdere, recensioni di alberghi, ristoranti, ma anche della città stessa, per capire, ad esempio, se sia pet friendly o se ci siano attrazioni per bambini. Tutte le domande vengono digitate sulla barra dei motori di ricerca.

Per aiutare gli operatori che lavorano nel settore turistico ad intercettare il proprio target di riferimento e a comunicare poi nel modo giusto, nasce ‘Trade’, il nuovo servizio offerto in partnership da TravelFool.it e Turistipercaso.it.

Trade rientra nel piano di sviluppo di servizi innovativi e non convenzionali di Valica, tourism marketing company, cui fanno capo entrambi i portali, e che rappresenta un vero e proprio ecosistema digitale specializzato principalmente nel turismo online, con la presenza di siti leader del settore, come PaesiOnLine.it, IlTurista.info e VitadaTurista.it.

Il servizio, coordinato da Rossella Giardina, account manager del gruppo Valica, prevede una piattaforma digitale facilmente gestibile direttamente dall’operatore, riservata alle adv, ai TO e alle strutture e catene alberghiere, dove è possibile caricare la propria offerta inserendo le informazioni richieste. L’operatore può contare in ogni momento sul servizio di assistenza offerto da TravelFool, che consiglierà il modo migliore per formulare la proposta. I vari contenuti saranno poi condivisi su www.travelfool.it, sui profili social e inviati via e-mail nella newsletter, raggiungendo in media circa 6 milioni di utenti al mese.

Trade è un investimento modulabile e personalizzabile, pensato per adattarsi alle reali esigenze del TO, per questo è prevista la possibilità di effettuare un periodo di prova gratuito. Questo consente di sperimentare in modo concreto il servizio e, con l’aiuto di un account TravelFool, capire come poter trarre il massimo dei vantaggi per il proprio business da tale strumento.

News Correlate