sabato, 23 Ottobre 2021

Non solo case in Airbnb, adesso arrivano anche le esperienze di Trips

Airbnb si arricchisce con le esperienze caricate sulla piattaforma Trips grazie ai contributi degli utenti per rendere il viaggio ‘un’esperienza facile e magica’.  La prima versione comprende Case, Esperienze e Luoghi ma si aggiungeranno le sezioni Voli e Servizi.

“Finora Airbnb si è occupato di case – ha spiegato Brian Chesky, ad di Airbnb – Oggi con Trips riunisce in un unico luogo i posti da visitare, le esperienze da provare e le persona da incontrare. Vogliamo restituire al viaggiare un tocco di magia, riportando le persone al centro di ogni esperienza”.  

La piattaforma Trips viene lanciata con circa 500 Esperienze in 12 città – Firenze, Los Angeles, San Francisco, Nairobi,  Miami, Detroit, L’Avana, Londra, Parigi, Città del Capo, Tokyo e Seul. Gli aspiranti host in queste e altre 39 città del mondo possono richiedere di pubblicare le loro Esperienze. Saranno poi disponibili svariate Esperienze che consentono agli ospiti di dare un contributo sociale alle comunità, partecipando alle attività di volontariato organizzate da associazioni locali.    

Il lancio di Trips coincide anche con l’introduzione del nuovo processo di autenticazione dell’identità adottato dalla community Airbnb Esperienze.

Host e ospiti saranno tenuti a fornire la scansione di un documento ufficiale d’identità e un semplice selfie. Una volta autenticata l’identità, documento e selfie saranno esaminati per verificare che esista una corrispondenza tra le foto. Un processo di autenticazione che rafforzerà la community Airbnb e, sottolinea Airbnb, riafferma il suo impegno costante nei confronti di autenticità, sicurezza e affidabilità. Questo nuovo processo di identificazione è richiesto per tutti gli utenti delle Esperienze e se ne sta studiando l’applicazione alle prenotazioni di alloggi. 

News Correlate