lunedì, 17 Maggio 2021

The Student Hotel investe 65 mln di euro per portare a Torino il suo modello di urban campus

The Student Hotel (TSH) realizzerà un nuovo urban campus, in un lotto di circa 30.000 mq a nord est della città di Torino con l’apertura prevista nel 2023. TSH investirà circa 65 milioni di euro nello sviluppo di quello che sarà uno dei progetti di rigenerazione urbana di maggior rilievo della società, oltre a essere il primo a incorporare una struttura appositamente creata per la formazione, destinata all’Università di Design IAAD.

L’arrivo di TSH a Torino fa parte di un percorso di crescita della società iniziato a Firenze nel 2018 con l’inaugurazione della sua prima sede in Italia. Le prossime aperture in programma saranno: entro il 2020 a Bologna, nel 2022 altri 2 progetti a Firenze e successivamente a Roma.

Torino, sesto progetto italiano per TSH, porterà il piano complessivo di sviluppo a quota €400Mio. La società olandese prevede di investire in Italia circa €1Mrd entro il 2025, porzione considerevole del suo piano di espansione in Europa.

Il nuovo campus non avrà una funzione meramente ricettiva, hotel e studentato, ma si propone come uno spazio polifunzionale con spazi dedicati allo studio, allo svago, al lavoro e all’intrattenimento. L’obiettivo è creare una struttura polivalente, aperta 24 ore su 24, un incubatore di attività, eventi, mostre, manifestazioni culturali e ricreative.

“TSH è diventato un investitore internazionale leader nel mercato in rapida espansione del coliving e coworking in Italia, in un tempo notevolmente breve, grazie a partnership efficaci create con le realtà municipali locali, con l’obiettivo di realizzare un modello a uso misto vincente, che mette in connessione comunità locali e internazionali. Il nostro modello di business, che mette insieme investitore, sviluppatore e operatore, ci consente di mantenere una visione a lungo termine, adottando un approccio nuovo allo sviluppo, oltre a permetterci di offrire servizi di prima categoria a tutti i nostri ospiti e diventare un hub per la crescita della comunità nelle città”, ha detto Charlie McGregor, CEO e fondatore di TSH.

Il progetto sorgerà nel quartiere Aurora, nei pressi di Ponte Mosca, a pochi minuti da Porta Palazzo e dall’Università di Torino, nonché dalla nuova sede Lavazza, il cui arrivo ha già avuto un impatto positivo in tutto il quartiere circostante. L’area oggetto dell’intervento è di circa 30.000 mq, pari a 4 campi da calcio.bTSH si propone di creare una struttura nella quale i suoi ospiti possano soggiornare, imparare, lavorare e divertirsi. Il nuovo urban campus prevede infatti 525 camere, 2.000 mq di Collab, l’hub per il coworking ed ampie aree comuni. All’interno inoltre è previsto un auditorium/cinema serale e rooftop bar con piscina con vista mozzafiato delle Alpi, aperta alla comunità dei residenti del quartiere. Il progetto vedrà anche la creazione di un nuovo parco urbano per la città e includerà un edificio all’avanguardia, di 3mila mq per l’Università di Design IAAD.

TSH ha raccolto un’importante esperienza pregressa in fatto di rigenerazione urbana e nel creare progetti che rispettano l’identità culturale delle città nelle quali si trovano. Nel 2019 TSH Firenze ha ottenuto un riconoscimento molto ambito, di notevole importanza a livello mondiale: ha vinto il primo premio per il miglior sviluppo di progetto a uso misto al MIPIM, la manifestazione più importante al mondo riguardo il mercato immobiliare, che si svolge ogni anno a Cannes.

Per lo sviluppo del progetto architettonico TSH ha incaricato lo studio Tectoo con sede a Milano e per la transazione si è avvalso della consulenza di Dentons, Italsocotec, Studio Bossolono, Pirola Pennuto Zei & Associati.

News Correlate