Lonely Planet sposta festa 25 anni a Bergamo dopo il silenzio di Torino

Lonely Planet festeggerà il suoi 25 anni di attività in Italia a Bergamo. La nota guida, avrebbe voluto celebrare il suo anniversario sotto a Torino ma dall’ufficio del sindaco Appendino non è mai giunta alcuna risposta.

“Nella richiesta di incontro, pervenuta via e-mail nel novembre scorso da una nota agenzia di Torino e tra le numerosissime che la sindaca riceve – ha precisato l’assessore al Turismo Alberto Sacco – non vi era alcun riferimento ad una festa, né vi erano progetti allegati. Lonely Planet e il suo editore EDT – ha proseguito Sacco – hanno da anni regolari contatti con gli uffici comunali che si occupano di Turismo, oltre che con Turismo Torino, ragion per cui avevano tutti i riferimenti necessari per un efficace contatto diretto”.

Sacco si è detto dispiaciuto per l’accaduto ma stupito che gli organizzatori, con canali già aperti da anni verso il Comune e Turismo Torino, si fossero limitati ad inviare soltanto un’e-mail.
Per il Partito Democratico, Domenico Carretta ha precisato che affidarsi ad un’agenzia di comunicazione, come Lonely Planet ha fatto, è la normale procedura: tanto più che essa era esplicitamente citata nella richiesta d’incontro inviata alla sindaca, richiesta alla quale i suoi uffici non hanno mai risposto. “E l’incontro che avrà luogo nei prossimi giorni di cui parla l’assessore – ha aggiunto – riguarderà un altro evento e non la festa per i 25 anni della guida: quest’ultima ci è sfuggita e si svolgerà a Bergamo, non più a Torino”.

News Correlate