martedì, 29 Settembre 2020

A bordo di un treno per scoprire il fascino della Magna Grecia

Un intercity di Trenitalia in transito da Napoli a Taranto, effettuerà fermate sulla tratta regionale jonica a Paestum, Sibari, Metaponto e Caulonia. Il treno della Magna Grecia è un’iniziativa dei quattro direttori dei Musei del Mezzogiorno: Gabriel Zuchtriegel (Parco archeologico dell’antica Poseidonia), Carmelo Malacrino (Museo archeologico di Reggio Calabria), Paolo Giulierini (Museo archeologico di Napoli), Eva Degl’Innocenti (Museo Nazionale di Taranto), insieme alle Regioni Campania, Calabria e Puglia e al Mibcat.

Una sinergia tra pubblico e privati, quindi, il cui obiettivo è quello di sviluppare la cultura e il turismo di qualità nell’area, anche attraverso iniziative, mostre, incontri e altri eventi.

E in accordo con Trenitalia si pensa ad un biglietto integrato valido per il viaggio e l’accesso ai musei. “Si tratta di un progetto di grande rilevanza non solo per il turismo – ha dichiarato Ugo Picarelli, ideatore e direttore della Bmta – ma soprattutto per dare fiato all’occupazione e allo sviluppo locale”.

Il percorso della durata di circa 7 ore, toccherà mete balneari con significativi siti archeologici, musei e insediamenti della Magna Grecia. L’area di Paestum è tra le più importanti del Mezzogiorno, con i templi e il Museo, Caulonia raccoglie i resti dell’antica colonia di Kaulon, mentre Taranto custodisce preziose collezioni greche e romane.

News Correlate