mercoledì, 8 aprile 2020

La Puglia si prepara alla Bit forte del suo +7% di arrivi stranieri

“Una Puglia col vento in poppa” parteciperà alla Bit di Milano, in programma dal 12 al 14 febbraio. Ad affermarlo Silvia Godelli e Fabrizio Nardoni, rispettivamente assessori al Mediterraneo e all’Agricoltura della Regione e Giancarlo Piccirillo, presidente dell’Agenzia regionale ‘Pugliapromozione’.  

Godelli ha ricordato che in una “Italia che zoppica, la Puglia cammina con un +7% degli arrivi di stranieri che hanno scelto la nostra regione”. Un risultato che l’assessore attribuisce all’aver saputo “sfruttare fino in fondo i finanziamenti europei della programmazione 2007-2013: la capacità di spesa – ha sottolineato – è passata dai 1,5 milioni del 2010  ai 14,6 del 2014. Si tratta complessivamente di 24,3 milioni di euro, il 72% delle  risorse complessivamente assegnate a Pugliapromozione”.     

“Il trasferimento regionale, invece – ha precisato Godelli – è  passato da 5,3 milioni del 2010 in capo alle liquidate Aziende di Promozione Turistica (Atp), ai 3,8 milioni per il 2013-2014, a seguito anche del taglio operato per effetto della spending review”.
Tra le iniziative pugliesi alla Bit il convegno su ‘Travel Trends Forecasting – L’Italia e la Puglia in un mondo che viaggia’, e le attività di promozione dei prodotti e degli itinerari enogastronomici di eccellenza.   
Per Nardoni “ora si guarda alla nostra regione come meta perfetta non solo per il sole, il mare, il grande patrimonio artistico o archeologico, ma anche per una eno-gastronomia di qualità e una accoglienza rurale che convince e piace sempre di più”.

Perché “la progressiva affermazione del brand Puglia come esperienza da vivere – ha concluso Piccirillo – è avvenuta anche attraverso l’impulso di canali quali il cinema, la musica, gli eventi, gli spettacoli, i roadshow e soprattutto la presenza sui canali social”.

News Correlate