Torna il Buy Puglia, attese centinaia di presenze

Dal 27 ottobre all’1 novembre torna la 2^ edizione di Buy Puglia – Meeting & Travel Experience, evento di business turistico della regione organizzato da Pugliapromozione. Sarà un’occasione di incontro e scambio tra i buyer internazionali e gli operatori turistici pugliesi. Novità di quest’anno è una sezione dedicata esclusivamente al turismo d’affari e congressuale con l’incontro B2B che si svolgerà in concomitanza con l’appuntamento dedicato al Leisure il 30 ottobre alla Fiera del Levante. La formula del Buy Puglia è rivolta esclusivamente al mercato internazionale al quale la Puglia si propone con una rete organizzata di divertimento, turismo attivo, esperienze slow, cultura, ma anche con l’offerta del lusso, il wedding, la puglia romantica, la puglia autentica delle tradizioni e dei piccoli borghi. Le attrazioni tradizionali (il mare e l’enogastronomia) sono trasversali a tutte le offerte. Dieci gli itinerari del Pre-Tour che porteranno i TO a scoprire la regione prima di avviare le trattative d’affari che avranno luogo durante il B2B del 30 ottobre. Fra le altre novità le azioni di co-marketing per l’ospitalità dei buyer realizzate con la collaborazione di tanti operatori turistici pugliesi che hanno saputo cogliere l’opportunità offerta dal Buy Puglia.
“La 2^ edizione del Buy Puglia realizza già nelle sue premesse delle straordinarie evoluzioni rispetto allo scorso anno: triplicati i TO iscritti, moltiplicati e diversificati i prodotti turistici pugliesi proposti, un grande fermento dei nostri operatori pronti a cogliere questa grande occasione per presentare la nostra destinazione e fare accordi – ha detto Silvia Godelli, assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo – Tutto ciò all’indomani dell’alta stagione turistica che anche quest’anno ha visto la Puglia come ‘oggetto del desiderio’ degli stranieri, incrementatisi ancora del 5%  rispetto all’anno scorso”,
“La strategia seguita dalla Puglia sta dando i suoi frutti – ha aggiunto Giancarlo Piccirillo, dg di Pugliapromozione – L’aver puntato sui mercati esteri ci consente di portare a casa un più 5% di arrivi di turisti stranieri anche quest’anno. Importante è stato creare e usare strumenti nuovi, proprio come il Buy Puglia, molto più efficace rispetto alle fiere tradizionali: l’80% dei buyer che sono venuti alla 1^ edizione dello scorso anno hanno poi comprato la Puglia”.
Da una indagine qualitativa condotta da luglio a ottobre 2014 da Pugliapromozione con la collaborazione gli Iat della regione su un campione di 3.500 turisti stranieri e italiani, emerge che la Puglia piace perché ha costruito un equilibrio fra tradizione e modernità. Ottima la quota di turisti che ritornano in Puglia per trascorrere le proprie vacanze (il 59% degli italiani vs il 23% degli stranieri) con giudizi estremamente favorevoli.

News Correlate