martedì, 22 Settembre 2020

Brindisi, sindaco dichiara guerra all’info-point

Orari non rispettati e inviti a turisti a visitare Lecce

Mimmo Consales, sindaco di Brindisi, ha preso posizione per chiedere chiarimenti sull'operato dell'Infopoint cittadino scrivendo una missiva al società turistica della Regione Puglia, Pugliapromozione. Consales ha ricevuto delle segnalazioni su presunte ‘inadempienze’ del punto informativo in piazza Vittorio Emanuele II. “Stando a tali segnalazioni – ha spiegato Consales – gli orari di apertura e di chiusura (dalle 17 alle 24) non verrebbero rispettati e, sulla base delle informazioni raccolte, il servizio sarebbe scadente”.
Ad aggravare il caso anche la denuncia di un turista a cui gli addetti all'infopoint avrebbero suggerito di visitare la città di Lecce. Per Consales “è inconcepibile che non vengano rispettati gli orari di apertura e di chiusura del punto informazioni tanto più perché trovandoci in piena stagione estiva i turisti hanno diritto di trovare un minimo di indicazioni e di supporto nel momento in cui arrivano in città. Abbiamo fatto tanto in termini di implementazione di alcuni servizi – ha spiegato – proprio al fine di rendere la città di Brindisi appetibile, puntando soprattutto sulle bellezze del porto. Ma così il nostro lavoro viene vanificato. E che dire dell'invito fatto al turista a visitare la città di Lecce? Un fatto gravissimo che, se confermato, merita provvedimenti altrettanto seri”. Per Consales è “inutile tenere in piedi un Infopoint se i servizi che presta arrecano danno alla nostra città ed alla sua immagine”. 

 

News Correlate