TESTMSL

Fimato protocollo per nascita ‘Distretto turistico del Gargano’

Adesso il Gargano ha il suo distretto turistico. È stato, infatti, sottoscritto a Foggia il protocollo di intesa che dà vita all’organismo che punta a creare un percorso preferenziale per sgravi e agevolazioni, ma anche per le opere pubbliche.

L’accordo è stato siglato alla presenza del prefetto Maria Tirone; di Loredana Capone, assessore regionale allo Sviluppo Economico e all’Industria Turistica e Culturale; Fabio Porreca, presidente della Cciaa Foggia e dei 18 sindaci dell’area garganica più i rappresentanti dei comuni di Zapponeta e Chieuti.

Si tratta di una nuova sfida sia per le imprese, perché facciano rete tra loro, sia per i comuni, perché procedano alla semplificazione burocratica. Senza queste due condizioni, come ha precisato Loredana Capone, non ci saranno né incentivi né agevolazioni fiscali.

“Qquesto patto è un impegno a collaborare per esaltare le qualità del Gargano con le sue diversità e le sue unicità nel panorama turistico pugliese e dei prodotti turistici che dobbiamo valorizzare e promuovere: ognuno nel suo ruolo e con le sue responsabilità nell’ottica di una reciproca collaborazione fattiva e concreta”, ha aggiunto Capone.

Tra le priorità  del Distretto Turistico del Gargano migliorare l’offerta turistica e rendere fruibili le infrastrutture.

Il percorso di costituzione del Distretto turistico del Gargano dovrebbe concludersi entro giugno con il decreto ministeriale che riconoscerà ufficialmente il distretto e che consentirà a governo centrale e regionale di stanziare fondi.

News Correlate