giovedì, 22 Aprile 2021

Countdown per la X edizione di ‘Vino è musica’ a Grottaglie

A fine luglio a Grottaglie torna ‘Vino è Musica’ con la sua 10^ edizione nel cuore del Quartiere delle Ceramiche. L’evento è in programma dal 23 al 27 luglio con un cartellone ricco e variegato con focus intorno alla cultura del vino.

Si parte con competizione enoica per l’assegnazione del ‘Premio Vino è Musica’. Dal 23 al 25 luglio, nella chiesetta sconsacrata del XVI secolo dell’Antico Convento dei Cappuccini, le attività della rassegna saranno dedicate al blind tasting: l’evento riservato al confronto dei vini prodotti da vitigni territoriali con la finalità di individuare le etichette che meglio rappresentano le tipicità del vitigno di appartenenza. La commissione tecnica, presieduta dall’assaggiatore internazionale di vini, Enzo Scivetti degusterà ‘alla cieca’ le oltre 300 etichette in gara valutandone colore, gusto e profumo e decretando, per ciascuna tipologia, i vini vincitori.

Dal 26 al 27 luglio il programma della rassegna di apre a winelovers e visitatori. Una grande enoteca en plein air, capace di coniugare cultura street e proposta di alta qualità per lasciarsi conquistare dalle eccellenze enologiche in un appassionante e ghiotto itinerario alla scoperta dell’arte figulina nelle oltre 50 botteghe scavate nella roccia della Gravina San Giorgio.

La rassegna, che negli anni ha già ospitato oltre 150 aziende vitivinicole, 40 chef, e 80 gruppi musicali, in occasione del decennale metterà in mostra i migliori vini e l’artigianato tipico per dare vita a un appuntamento unico ed esclusivo. Un vero e proprio viaggio nei sapori e saperi del Sud Italia, grazie alla presenza di produttori provenienti da Puglia, Basilicata, Campania e Calabria.

Grande novità sarà la presenza delle enoteche #Vinoemusica, un luogo dove sarà possibile degustare le migliori produzioni delle aziende.

Per la decima edizione la rassegna Vino è Musica varca i confini nazionali e, grazie alla collaborazione con il Concours Mondial de Bruxelles, porterà i 5 sensi in un viaggio intorno al globo alla scoperta dei sapori, dei profumi, dei colori dei vini da vitigni autoctoni selezionati tra quelli vincitori della recente 26° edizione del CBM.

La musica accompagnerà il visitatore in questa esplosione di colori, profumi e sapori della terra. Oltre 16 gruppi, dislocati lungo il percorso, amplificheranno il viaggio multisensoriale con note rock, pop, jazz e folk.

Il programma della decima edizione promette ancora grandi emozioni. Nella due giorni della kermesse aperta al grande pubblico, il Quartiere delle Ceramiche sarà il “terreno di gioco” di “Mondial Tornianti”. Ci saranno inoltre mostre d’arte ceramica dedicate al vino, laboratori didattici rivolti ai piccoli visitatori all’interno del Museo della Ceramica, visite alla mostra di ceramica contemporanea “MediTERRAneo” e oltre 50 botteghe artigiane da visitare dove le mani dei maestri figulini, tinte di terra e colore, modellano e dipingono da oltre cinque secoli.

News Correlate