sabato, 25 Settembre 2021

In Sardegna bando da 800 mila euro per i taxi

Un progetto pilota per la riqualificazione e la modernizzazione del sistema privato di trasporti terrestri a supporto dei servizi per il turismo. È quanto prevede il bando illustrato da Ugo Cappellacci, presidente della Regione e da Alessandra Zedda, assessore della Programmazione, che dispone di una dotazione finanziaria di 739 mila euro e da oggi sarà possibile presentare le domande sino al prossimo 13 febbraio 2014. 
“Abbiamo recepito un’istanza che i tassisti sardi manifestavano da tempo – ha sottolineato Cappellacci – e questa iniziativa non potrà che migliorare i servizi portando a un miglioramento dei mezzi utilizzati e dunque della qualità. I tassisti sono i primi ambasciatori del turismo e una Regione che vuole rilanciarsi puntando su questo settore non può fare a meno di garantire a tutti gli utenti, sardi e non, un livello di eccellenza che consenta sull’isola una rinnovata mobilità. In questo senso è previsto dal bando che i soggetti che aderiranno al progetto porteranno il logo della Regione sul mezzo utilizzato e si impegneranno a diffondere il materiale informativo relativo alle principali iniziative culturali, sportive, religiose e turistiche promosse dai diversi assessorati”. 
“Si tratta di una proposta importante che oltre a ottimizzare i servizi concorrerà a promuovere l’immagine della Sardegna tra i turisti anche all’interno della nostra isola  – spiega Zedda – il progetto, approvato di concerto con l'assessore del Turismo e con l’assessorato dei Trasporti, prevede la concessione di agevolazioni per un massimo di 8.000 euro per ciascun beneficiario, per l’acquisizione di nuovi mezzi, intesi come veicoli di prima immatricolazione, l’erogazione del servizio di trasporto pubblico con taxi, con particolare attenzione ai nuovi standard di tutela ecologica e, ancora, contributi per l’allestimento del veicolo per il trasporto dei soggetti diversamente abili, per l’acquisizione delle nuove tecnologie di bordo e dei sistemi utili ad accrescere la qualità e l’efficienza del servizio offerto. Le domande si possono compilare esclusivamente online compilando il format dal sito della Regione”.    

News Correlate