martedì, 23 Luglio 2024

Costa Crociere, a Cagliari riparte programma donazioni cibo in eccedenza

Con la partenza della stagione 2024 di Costa Crociere a Cagliari è ripresa anche un’iniziativa a fini sociali legata alla presenza delle navi della compagnia italiana. Si tratta del programma di donazioni delle eccedenze alimentari a sostegno dei più bisognosi, che Costa ha proposto per prima nel settore.

Fino al 26 novembre, in tutti gli scali che la nave Costa Smeralda effettuerà ogni martedì a Cagliari, il cibo in eccedenza oppure non consumato a bordo sarà distribuito a organizzazioni locali che forniscono assistenza a persone in difficoltà. La sera precedente l’arrivo della nave, al termine della cena, verranno raccolti tutti i piatti preparati nelle aree ristorazione che non sono stati serviti agli ospiti – i cosiddetti “ready to eat”. I pasti saranno poi riposti in appositi contenitori di alluminio che saranno sigillati ed etichettati per garantirne la tracciabilità, e successivamente conservati nelle celle frigorifere di bordo. Il giorno seguente, dopo l’attracco della nave al porto di Cagliari, i contenitori saranno sbarcati e consegnati ai volontari del Banco Alimentare, che li doneranno alla comunità della Mensa del Viandante-Conferenza di San Lorenzo, e alla Congregazione delle Suore Missionarie della Carità di Calcutta. Solo nella giornata di oggi sono stati sbarcati e distribuiti circa 100 pasti completi.

L’iniziativa è frutto della collaborazione tra Costa Crociere, Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna, Ufficio delle Dogane di Cagliari, Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari di Cagliari, Cagliari Cruise Port, Fondazione Banco Alimentare Onlus.

“Cagliari è un porto molto importante per Costa Crociere: è stato il primo porto in Italia dove abbiamo riattivato il nostro programma di donazioni delle eccedenze alimentari a seguito della pausa della pandemia, aprendo la strada alla successiva ripartenza anche in altre destinazioni.  Dopo il successo dello scorso anno, torniamo anche nel 2024, forti della collaborazione di tutti i partner locali che condividono il nostro stesso impegno a promuovere la lotta allo spreco alimentare e il riutilizzo delle eccedenze alimentari a favore dei più bisognosi”, ha detto Giuseppe Carino, Senior Vice President Guest Experience e On Board Sales Operations di Costa Crociere.

“Siamo grati a Costa Crociere per la rinnovata iniziativa a sostegno del sempre più prezioso operato sociale delle associazioni di volontariato del territorio – ha detto Massimo Deiana, Presidente dell’AdSP del Mare di Sardegna – Ancora una volta il Sistema dei porti sardi è in prima linea, con particolare sensibilità ed attenzione, per supportare tutte quelle iniziative che dal mare possano contribuire al benessere della propria comunità”.

 

 

News Correlate