mercoledì, 23 Settembre 2020

Fiavet: nell’isola calo di prenotazioni del 45%

Secondo le associazioni il problema è la competitività: prezzi troppo alti

In regione calo del 45% delle prenotazioni rispetto al 2008. Il vicepresidente regionale della Fiavet, Gian Mario Pileri ha annunciato un anno nero per le imprese che vivono di turismo. “In Sardegna c’è un crollo del 45% delle prenotazioni rispetto all’anno scorso – spiega -. I dati arrivano dalle agenzie. Noi raccogliamo le prenotazioni. Stampo ogni anno 150 mila cataloghi da distribuire alle fiere. I prezzi dei pacchetti vacanza non li metto più. Sarebbero uno spot alle altre mete. Siamo fuori mercato. Gli hotel hanno ritoccato quest’anno i listini verso l’alto in media dell’8%. Un trend costante. Che ci porta sempre più lontano dai concorrenti”. Della stessa opinione la responsabile di Confindustria Nord Sardegna per il turismo, Cinzia Callegari. “Mete come il Mar Rosso o il Marocco hanno rubato tutta la clientela italiana – spiega la Callegari -. Bisogna reagire, essere competitivi per tenere testa ai mercati emergenti. Rischiamo di venire travolti”.

News Correlate