domenica, 16 Gennaio 2022

Sardegna teatro del campionato del mondo di rally

“Un importante evento di spettacolo che rilancerà la Sardegna in tutto il mondo, raccontando un’immagine vincente e contemporanea: le potenzialità della regione su turismo attivo e sportivo saranno valorizzate con modalità straordinarie nelle giornate del Rally mondiale”. È quqnto ha affermato Francesco Morandi, assessore regionale al Turismo, Artigianato e Commercio, durante la presentazione della 12^ edizione del campionato del mondo di rally.

Dall’11 al 14 giugno la gara si snoderà da Cagliari ad Alghero, passando per l’Oristanese, il Monte Acuto, il Sassarese e la Nurra.
150 i paesi che hanno aderito all’invito del Comitato organizzatore dando vita a una sinergia tra sport, cultura e tradizioni. 23 prove speciali nei territori, tra le quali quella a ‘Is Arutas nel Sinis’.

“Vorremmo che il binomio Sardegna-sport motori avesse una prospettiva di durata – ha continuato Morandi – la Regione ha fatto un investimento importante sul rally, non soltanto dal punto di vista economico, ma soprattutto sotto il profilo della promozione: siamo convinti che rappresentare la Sardegna attraverso la corsa, una sfida che si articola da Cagliari ad Alghero, passando per l’interno e le coste, sia per noi in termini di comunicazione un messaggio molto incisivo”.

L’assessorato sta lavorando per costruire un cartellone regionale di manifestazioni rallistiche.
“In proposito ci daremo una dimensione organizzata che struttureremo ancor meglio il prossimo anno, dando continuità alla grande iniziativa di giugno – ha aggiunto Morandi – Il rally procurerà un ritorno immediato dell’investimento riguardo alle presenze turistiche e al consumo di servizi”.

News Correlate