venerdì, 14 Maggio 2021

Catania fa record di passeggeri a giugno: 2017 si chiuderà toccando quota 9 mln di pax

Con il dato record di 902.171 passeggeri in transito a giugno, l’Aeroporto di Catania chiude il primo semestre del 2017 in crescita del 17,23%, rispetto allo stesso periodo del 2016. “Un record sia per il mese in questione che in termini assoluti: solo in agosto, in passato, si era giunti a sfiorare questa cifra”, commenta Nico Torrisi, amministratore delegato della Sac.

In sei mesi dunque lo scalo ha fatto registrare 4.090.965 passeggeri transitati (+17,4% rispetto al semestre 2016). Come confermano poi i dati di Assaeroporti (in linea con quelli Enac dei primo trimestre 2017), nei primi cinque mesi del 2017, l’Aeroporto di Catania ha registrato la più alta percentuale di crescita rispetto a tutti gli altri scali italiani: +17,5%.

Torrisi illustra poi le previsioni del flussi dei passeggeri nei mesi estivi secondo cui luglio registrerà 995 mila transiti (+13.67%); agosto un milione di transiti (+13,68%) e settembre con 940 mila (+15.74).

“Con questi ritmi di crescita – prosegue Torrisi – si stima che a dicembre 2017, l’aeroporto di Catania segnerà un doppio record chiudendo l’anno con oltre 9 milioni di passeggeri, ovvero superando di gran lunga il tetto non ancora raggiunto – e sfiorato nel 2016 – degli 8 milioni di utenti”.

L’analisi del mercato aviation, consegna poi un ulteriore dato positivo, la crescita del segmento estero che nel mese di giugno 2017 si attesta a +34% rispetto al 2016.

“Dei  900 mila passeggeri di giugno – spiega Torrisi – ben 576.000 hanno volato su tratte nazionali (il 64% sul totale a +13,19%). Cresce del 34%, invece, la quota di volato internazionale. Sono stati infatti circa 324.000 i passeggeri in volo su rotte internazionali (l’anno scorso furono 261.385).

Ad accrescere l’appeal di Fontanarossa, giovano certo le strategie commerciali di SAC con destinazioni, nuove e/o stagionali, servite complessivamente da 70 compagnie su 80 le rotte (Italia, Europa, nord Africa e Asia). Fra le compagnie che hanno “debuttato” a Catania nella primavera 2017 figurano Air Arabia (Casablanca), S7 (Mosca, mentre Alitalia ha inserito San Pietroburgo) e Air Baltic (Riga). Grande opportunità per i transiti internazionali – e dunque per calamitare in Sicilia nuove quote di turisti provenienti dagli altri continenti – quella offerta da KLM, altra “new entry” della primavera 2017 che sull’hub di Amsterdam Schipol, con transiti inferiori alle due ore, collega a New York, Shangai o Città del Capo. Un hub che si aggiunge a quelli di Istanbul (Turkish Airlines) e a quelli tradizionalmente europei di Londra e Francoforte.

“Dalla prossima settimana – annuncia infine Torrisi – grazie ad un accordo fra Sac ed Eni Fuel Spa, all’interno del parcheggio P2, a 20 metri dal terminal, saranno a disposizione 10 stalli per il servizio di car sharing con le auto Enjoy”.

News Correlate