venerdì, 24 Maggio 2024

Comiso in attesa di novità dalla Tunisia

E a giorni si dovrà nominare anche il cda di Soaco

Dopo Malta, è la Tunisia la nuova frontiera per l’aeroporto di Comiso. La prossima settimana è atteso in Sicilia il direttore generale di Tunisair. La trattativa vede in prima linea il presidente della Regione, Rosario Crocetta, che sta lavorando per avviare collegamenti Tunisair sia da Comiso che da Catania. La compagnia, di recente, ha richiesto ad Assoclerance (l’associazione italiana che assegna gli slots) slot per operare negli aeroporti di Catania e Comiso dal 15 luglio. Molte novità, dunque, potrebbero arrivare nei prossimi giorni. E intanto mancano appena 40 giorni all’avvio dei primi voli di Ryanair da Comiso per Roma Ciampino: rotte già in vendita sul siti della compagnia low cost irlandese.
Altra attesa, quella legata al rinnovo del cda di Soaco. Alcune scelte spetteranno al neo sindaco di Comiso Filippo Spataro che dovrà designare due membri e, tra questi, anche il presidente. Spataro pare intenzionato a confermare Rosario Dibennardo, anche se già all’interno del suo partito, il Pd, erano emerse delle richieste per assegnare tale carica ad un autorevole rappresentante del partito.
Corrono altri nomi anche per la carica di amministratore delegato e, in questo caso, non si tratterebbe di un comisano, ma di un esponente di spicco della politica iblea. Spataro dovrà designare anche il secondo membro del Cda. Finora a ricoprire tale ruolo era stato lo stesso sindaco, Giuseppe Alfano. Il cda di Soaco è scaduto a maggio ed è in prorogatio.

 

News Correlate