lunedì, 21 Settembre 2020

Fontanarossa si prepara al boom di passeggeri anche a settembre

Anche l’ultima settimana di agosto a cavallo con settembre si preannuncia particolarmente calda per l’aeroporto di Catania. Da oggi al 3 settembre sono previsti 115mila arrivi e 125mila partenze, circa il 12% in più rispetto alla settimana analoga dello scorso anno, come scrive La Sicilia.

“Il dato – afferma l’amministratore delegato Sac Nico Torrisi – conferma come la Sicilia, grazie a una sapiente offerta di collegamenti diretti con grandi e piccole città europee e non solo, sia una destinazione turistica ricercata per tutta l’estate e oltre, in considerazione delle temperature miti anche in autunno, favorendo quindi una progressiva destagionalizzazione di presenze”.

Intanto ad agosto il giorno più trafficato è stato il 13 quando si è raggiunto il picco di 19.800 partenze, il numero più alto di passeggeri mai gestito dall’aeroporto di Catania. Sac, inoltre, prevede di chiudere il mese corrente con circa 1.025.000 transiti, un record ancora maggiore di quello registrato a luglio con oltre 1.012.867 passeggeri (dato definitivo), ben il 15% in più rispetto allo stesso mese del 2016.

E l’aeroporto guarda al futuro: entro settembre sono previsti altri quattro banchi check-in per supportare i passeggeri in partenza, soprattutto per la consegna bagagli di chi viaggia con web chek-in. Ma Torrisi rivela che a giorni è atteso il collaudo della nuova rampa dedicata ai passeggeri a ridotta mobilità (Prm) e alle famiglie con bambini e passeggini. È in corso, infine, la gara per l’assegnazione dei lavori di riqualificazione del Terminal C che sarà riservato prevalentemente alle compagnie low cost e che potrebbe entrare in funzione entro Natale, in tempo per il nuovo picco di presenze stagionali.

 

News Correlate