sabato, 28 Novembre 2020

Poche prenotazioni, slittano i voli in continuità territoriale

Alitalia ha deciso di rinviare di una settimana – dall’1 all’8 novembre 2020 – l’avvio delle rotte di continuità territoriale che collegheranno Roma e Milano a Comiso. La compagnia ha rappresentato alle Autorità competenti la necessità di posticipare l’avvio dei voli aggiudicati con bando di gara istitutivo degli oneri di servizio pubblico, e si è avvalsa delle facoltà di razionalizzare i servizi a causa del pressoché inesistente livello di prenotazioni conseguente alle restrizioni ed interventi dissuasivi verso gli spostamenti non indispensabili. Nella prima settimana di novembre, infatti, i voli registravano una media di un solo passeggero prenotato per volo, con rischio di ulteriore abbassamento per no-show legato ai comportamenti individuali di riprogrammazione dei viaggi fuori Regione.

“L’avvio delle rotte di continuità territoriale – sottolineano il presidente di Soaco Giuseppe Mistretta e l’amministratore delegato Rosario Dibennardo – è un fatto che tutti i siciliani attendono da moltissimi anni, ma per ragioni che sono sotto gli occhi di tutti e che sono chiaramente indipendenti dalla volontà dei soggetti coinvolti, il particolarissimo momento storico con cui coincide la data di inizio dell’operatività delle rotte previste dal bando ha determinato la necessità di una riorganizzazione dei servizi aerei su scala nazionale, che Alitalia ha fatto presente tanto ad Enac quanto al Ministero. Questa settimana di rinvio ci consentirà di rendere ancor più capillare l’informazione ai cittadini rispetto a questa opportunità, che riguarda non solo il trasporto turistico ma innanzitutto un servizio essenziale di mobilità valido in ogni tempo, legato ai viaggi di lavoro, di studio, di salute, e che dunque potrà rivelarsi di straordinaria utilità anche in una fase così delicata per gli spostamenti delle persone”.

Intanto però, ieri in serata, è arrivato un ulteriore aggiornamento riportato dal sito ragusanews.com, secondo cui tutti i voli in continuità territoriale da Comiso e da Trapani sono stati rinviati al 1 dicembre. Secondo le indiscrezioni riportate dal quotidiano di informazione locale, a deciderlo è stato l’Enac in seguito all’emergenza pandemica che ha fatto sì che sui voli vi fossero pochissime prenotazioni. Il ministero delle Infrastrutture e Trasporti modificherà i periodo di affidamento del servizio da tre anni a due anni e undici mesi a partire dal 1 dicembre.

News Correlate