sabato, 15 Maggio 2021

Scalo Comiso, arrivano fondi per aprire 6 nuove rotte

Via libera all’utilizzo dei fondi ex Insicem per l’incentivazione delle rotte per l’aeroporto di Comiso. A questo punto, la Provincia di Ragusa, dopo aver sottoscritto una convenzione con la Soaco, società di gestione dell’aeroporto di Comiso, procederà all’emanazione di bandi riservati ai vettori interessati alle nuove rotte che dovranno operare il collegamento tra lo scalo siciliano e Milano, Bologna, Torino, Venezia nonché con le capitali del Nord Europa che potranno favorire anche azioni di incoming e accrescere i flussi turistici. L’impegno finanziario ha una base di partenza di 1,6 milioni euro che potrebbe crescere sino ad arrivare 1,9 nel momento in cui si realizzeranno i ribassi d’asta con gli appalti delle gare già bandite.   

In pratica, c’è stata una convergenza unanime di tutti i sindaci e dei rappresentanti del partenariato socio-economico e dei deputati regionali per destinare i fondi dei ribassi d’asta finora maturati all’incentivazione delle rotte (3 nazionali e 3 internazionali) per accrescere il traffico passeggeri dello scalo di Comiso, infrastruttura strategica per lo sviluppo di tutto il territorio ibleo. Nell’ambito di questa proposta una parte verrà destinata per migliorare anche alcuni servizi del porto di Pozzallo.

“E’ un grande risultato – ha sottolineato il commissario della Provincia Dario Cartabellotta – ma conferma anche la maturità di una classe politica e dirigente come quella ragusana che sui grandi progetti mostra di avere sempre un profilo alto mettendo da parte logiche municipalistiche. L’ampia convergenza registrata consente di dare un ulteriore senso all’accordo di programma sottoscritto nel 2006 ma di offrire tramite l’aeroporto di Comiso nuove prospettive di sviluppo di questo territorio”.     

News Correlate