sabato, 18 Settembre 2021

Al Timeo installazioni d’arte contemporanea en plein air

Successo quest’estate nei giardini del Grand Hotel Timeo, Belmond Hotel, di Taormina per la prima edizione di ‘Giardini di Luce’, collettiva d’arte contemporanea en plein air di installazioni luminose, a disposizione degli ospiti e dei visitatori per l’intera stagione 2021.

Le esclusive opere site-specific sono state realizzate da cinque famosi artisti contemporanei e light designers che, unendo arte e natura, hanno creato un percorso fatto di luce e splendore, sotto la guida di Vittorio Erlindo, curatore della Biennale Light Art di Mantova, che ha voluto esaltare la bellezza dei giardini ideati dalla naturalista inglese Florence Trevelyan con creazioni artistiche ispirate dagli elementi più suggestivi del grande parco terrazzato. Gli artisti con la loro arte e immaginazione hanno realizzato opere straordinarie ispirate dai giardini del Grand Hotel Timeo e con un unico elemento in comune: la luce.

Il primo è Nicola Evangelisti che, utilizzando la luce di wood e seguendo la via del minimalismo, trae ispirazione dalla Chiesa di San Giuseppe di Taormina, per realizzare ‘Il Tempio della Luce’. Nino Alfieri decide invece di combinare materiali ed elettronica per realizzare opere di ‘Archeo Sky’, dipingendo l’interno di due giare in terracotta disseminate in giardino.  Giulio De Mitri, con oltre 40 anni di presenza nelle arti visive, ha sempre lavorato su progetti in grado di generare estremo coinvolgimento emotivo e spirituale nel fruitore. Non facendo eccezione nemmeno stavolta, con le sue 15 ‘Farfalle’. Fardy Maes realizza ‘Il Terrazzo dei cieli sfuggenti’, un grande specchio orizzontale che invita il visitatore a guardarsi riflesso nel cielo e ad ammirare la natura specchiata capovolta con la sola luce del giorno. Lo scultore Davide Dall’Osso con le sue opere lavorate in policarbonato riciclato dà vita a installazioni dai tratti fragili, delicati e leggeri ma allo stesso tempo possenti e in grado di confrontarsi con il vasto giardino del Timeo: ‘Le Teste’, i ‘Cavalli’ e le ‘Ballerine’.

News Correlate